Imola. “Passato l'8 marzo, non dimentichiamoci del lavoro di tutti i giorni”. Con questa dichiarazione l'assessora Donatella Mungo ha commentato il mese di attività ed iniziative sul tema dell'8 marzo appena concluso. Il cartellone “(8) Marzo delle donne a Imola”, giunto alla sua quinta edizione, è stato realizzato dallo stesso assessorato e soprattutto dalle tante associazioni del territorio.

“Abbiamo iniziato il 5 marzo all'Osservanza con la proiezione del film '17 ragazze', a cura dell'Assessorato P.O. con la collaborazione del Cinecircolo Celluloide, e abbiamo terminato il 30 marzo al Teatro Lolli, con lo spettacolo finale del laboratorio di espressione teatrale 'NonVoglioMicaLaLuna' (titolo di quest'anno 'Belle di Notte') – racconta l’assessora Mungo – intermezzate da 16 iniziative, le più diverse fra di loro, tutte legate dal filo rosso dello sguardo di genere”.

Iniziative sulla salute, grazie agli interventi di Università aperta; musica e poesia, arte e teatro grazie alle associazioni Trama di Terre, Udi Imola, Coord. Donne Cgil e Spi-Cgil. E ancora il laboratorio teatrale TILT fino alle iniziative del Circolo Fiorella e di Auser.

“Esprimo un doveroso ringraziamento a tutte/i coloro che hanno reso possibile questo Marzo delle Donne – sottolinea la Mungo – le mie collaboratrici Antonella Martelli e Monica Gaddoni e tutte/i le/i dipendenti comunali che hanno dato il loro apporto. Infine, un ringraziamento speciale alle tantissime persone (donne e uomini) che hanno partecipato numerose alle iniziative e che ci auguriamo abbiano apprezzato sia la qualità delle stesse sia l'evento in se che affronta la tematica delle donne. Perché l'8 marzo, per chi lavora con le donne e per le donne, è tutti i giorni”.