Fontanelice (Bo)
. Come ogni anno da 57 edizioni, il Lunedì dell'Angelo in Vallata del Santerno è caratterizzato dalla “Sagra della Piè Fritta”.

La festa paesana che attira decine di migliaia di visitatori nel piccolo borgo di Fontanelice si è svolta lo scorso lunedì 1 aprile 2013: musica, intrattenimento, cucina tipica e l'immancabile parata dei somari che si sfidano nell'asinodromo per decretare il rione vincente.

L'organizzatore Atos Ponti, ad una rapida stima del risultato, può constatare il successo che vanta questa sagra da anni: “l'anno scorso abbiamo avuto circa 15 mila visitatori e fritto 18 quintali di piadina, quest'anno, a causa delle nuvole minacciose e delle temperature tutt'altro che primaverili (anche se certamente Pasqua è caduta molto presto nel calendario) i visitatori sono leggermente calati. Ma visti i nostri 15 quintali di piadina fritta consegnati direi che la giornata è da considerarsi comunque un successo”.

Tante bancarelle per il centro storico e nella piazza principale, dove verso le 15.30 è arrivata la parata dei somari accompagnata dagli “Sciucarèn” e dalla banda musicale di Russi, tanta musica e spettacolo ad accompagnare lo stand mentre friggeva la propria specialità.

Una delle novità della manifestazione 2013 è anche stata la possibilità di visitare Palazzo Mengoni che ospitava la mostra collettiva preparata dal Circolo Culturale Amici dell’Arte.

Verso le 16 la compagnia si è spostata all'asinodromo per sfidarsi nella gara: due giri del campo per l'asino accompagnato dai due conducenti.

La tenzone è stata resa ancor più divertente dagli specialisti del cabaret locali “Alan Vanguardia e la sua Gang”, che hanno presentato i rappresentanti degli 8 rioni di Fontanelice: Cirenaica, Casetto San Pietro, Campomoro, Fornione, Prato-Gesso, Posseggio-Santa Margherita, Parioli e San Giovanni.

Dopo due matches e la “buona” si è aggiudicato la vittoria il rione San Giovanni, il secondo posto Posseggio-Santa Margherita e il terzo a Fornione.
La giornata si è così potuta concludere senza disagi legati al maltempo e in modo positivo per prepararsi alla prossima edizione. 

(Elvis Angioli)