Imola. Chi è che non ha un paio di occhiali da vista usati dimenticati in un cassetto? Tenuti all’inizio per sicurezza, o per un fatto affettivo, e poi semplicemente perché si fatica a buttarli nel pattume. Nell’anno scorso sono state 850 le paia di occhiali usati che gli imolesi hanno consegnato negli appositi contenitori disposti nelle farmacie dell’ospedale, di via Nardozzi e di piazzale Michelangelo.
A gestire questa semplice attività di servizio è già da vari anni (2007) il Lions Club Imola Host. Oltre alla promozione e alla raccolta, il club si fa carico anche della spedizione al centro italiano Lions di Chivasso. Qui gli occhiali vengono puliti, riparati, classificati e spediti nei Paesi in via di sviluppo. Nell’anno scorso sono stati 125mila gli occhiali distribuiti da questo centro italiano.
Ottocento imolesi hanno già compiuto questo piccolo gesto di attenzione e ora altrettante persone hanno riacquistato la possibilità di vedere, lavorare, studiare.
I contenitori del Lions sono sempre là, per raccogliere altri gesti generosi di solidarietà dei nostri concittadini.