Imola. Il Cidra (Centro Imolese Documentazione Resistenza Antifascista e Storia Contemporanea) in collaborazione con il Comune di Imola e le associazioni di categoria Confcommercio Ascom Imola, Confesercenti del territorio imolese, Cna Imola e Confartigianato Assimprese, ha organizzato per tutta la cittadinanza incontri e momenti di riflessione storica per ricordare la Liberazione della Città di Imola.

Dal 14 aprile 1945 i fiori, in particolare le serenelle o lillà, ed i rintocchi della campana del Municipio sono i simboli gioiosi che ricordano ai cittadini l’inizio della pace. Sono tanti gli eventi raccolti sotto il titolo Perché suona la campana?, organizzati dal Cidra in collaborazione con il Comune di Imola e le associazioni di categoria, per ricordare il 14 aprile del 1945, giornata in cui le truppe polacche entrarono e liberarono la città.

Di seguito i principali eventi organizzati: da sabato 13 al 25 aprile presso l’androne del Palazzo Comunale, sarà allestita una mostra storica dal titolo “Imola: i giorni della Liberazione”. Dagli scatti fotografici del II Corpo d'Armata Polacco a cura di Davide Cerè e Marco Orazi. La mostra sarà impreziosita da piante di serenelle, simboli della Liberazione, a cura Eden Garden e nel pomeriggio di sabato 13 aprile sarà offerto, dal Gruppo Fioristi Imola*, un omaggio floreale a tutti i passanti e visitatori della mostra;

Domenica 14 aprile dalle 16.30 alle 18, nelle tre piazze cittadine sarà diffusa un’animazione sonora ideata dal Cidra e realizzata dall’Associazione Culturale Tilt dal titolo “Voci, suoni e cronache della Liberazione di Imola”. Infine, martedì 16 aprile presso la sala della Stagioni alle 20.30, sarà organizzato un momento di incontro e di conversazione con il professor Luca Alessandrini, (Direttore dell’Istituto Storico Parri Emilia-Romagna) sul tema”Il II° Corpo d’Armata Polacco nella liberazione della Romagna e di Imola”.