Imola. La Sigma vince e acciuffa matematicamente il secondo posto e, di conseguenza, la possibilità di giocarsi le sfide decisive dei playoff in casa.
L’inizio però non è dei migliori. Lo dimostra il 13-21 con cui Recanati chiude in vantaggio il primo parziale. Lo dimostra anche la scarsa vena delle bocche da fuoco giallonere (Porcellini e Massari in testa) per più di quindici minuti.
Capita però, che sul +12 Recanati, la Virtus inizi a giocare da Virtus e, in pochi minuti, dimezzi lo svantaggio. Ma nel secondo parziale serve un’altra intensità.
Intensità che indubbiamente non manca nella ripresa, nonostante la precisione non sia ancora quella delle partite precedenti. Quando però Corazza entra in partita – e con lui Guglielmo e Porcellini – Imola pareggia conti. L’ex di Castel San Pietro firma 7 punti consecutivi a metà terzo parziale e suona la carica i suoi. Recanati non è da meno e risponde colpo su colpo. Il match diventa davvero piacevole, con continui ribaltamenti di campo e azioni spettacolari. Ad una sirena dalla fine, gli ospiti hanno ancora un punto di vantaggio: 53-54.
I primi cinque minuti dell’ultimo quarto sono un’altalena. Imola prova l’emozione di passare in vantaggio due volte, ma Recanati risponde puntalmente pareggiando o riportandosi avanti (da segnalare un bel gesto di fair play di Cardinali che corregge una decisione sbagliata dell’arbitro restituendo una rimessa alla Virtus).
A due dalla fine Imola è avanti di tre. Cardinali sbaglia la bomba del possibile pareggio e Porcellini, da vecchio lupo, la punisce: tripla del +6 e partita virtualmente chiusa. Non contento, recupera palla sull’attacco avversario, subisce fallo e fa due su due ai liberi. C’è ancora tempo per un libero di Grillini e un bel tap-in di Massari. Game, set and match Virtus. Il secondo posto è cosa fatta.

Il tabellino

SIGMA IMOLA – LUI’ PORTE RECANATI: 71 – 60

Imola: Sassi n.e., Pieri, Grandolfi n.e., Corazza 15, Grillini 9, Di Placido, Cirla 2, Massari 9, Guglielmo 12, Porcellini 24. All.: Zarifi.
Recanati: Mosca 7, Nardi 5, Attili, Cardinali 4, Pieralisi 7, Gurini 4, Manoni 6, Mazzoleni 1, Magrini 18, Piloni 8. All.: Filippetti.
Parziali: 13-21, 34-40, 53-54.
Arbitri: Fontanini, Bianchi.
Spettatori: circa 200.

La classifica