Dozza (Bo). “A casa non si torna” è il titolo di un documentario che verrà presentato al teatro comunale di Dozza (via XX Settembre 51) nell’ambito della rassegna “DozzaDoc”, in collaborazione con “Doc in Tour”. Appuntamento martedì 30 aprile, ore 21. Saranno  presenti gli autori Lara Rongoni e Giangiacomo De Stefano.
“A casa non si torna” (Italia, 2012, 60'). Ci sono lavori considerati maschili che le donne svolgono già da tempo. Lavori duri e massacranti che testimoniano la caparbietà e il coraggio di alcune donne che, nel silenzio generale, continuano a superare i limiti imposti da un malinteso senso comune. Le donne protagoniste del documentario si fanno testimoni delle difficoltà che al giorno d’oggi le lavoratrici sono costrette ad affrontare, ma anche dell’orgoglio che hanno nel condurre il proprio lavoro e la propria esistenza. Un mosaico di esperienze di oggi e di ieri che racconta le difficoltà del vivere quotidiano, in una società disegnata da uomini, ma che al contempo, porta alla luce la volontà di non arrendersi e di vivere la vita felicemente anche attraverso le difficoltà. Con la partecipazione straordinaria di Franca Rame. Il film è stato realizzato con il sostegno di Film Commission Emilia-Romagna, Cgil Emilia-Romagna, Fondazione Argentina Altobelli, Cgil nazionale, Cgil Imola, Spi Bologna, Udi Bologna.

Per ulteriori nformazioni: tel. 347.5548522 – http://www.crossroads-it.org/www.compagniadellalunacrescente.ithttp://www.combojazzclub.comwww.comune.dozza.bo.it.