Imola. Nell’ambito delle iniziative del programma “Sulle strade della Libertà”, per ricordare la lotta di Liberazione, si sono svolte tre iniziative, che hanno messo in luce il ruolo delle donne nella lotta di liberazione.

Alle 9.30, nella sala del consiglio comunale si è svolta la premiazione del concorso “Donne e Costituzione” promosso da Anpi e Cidra per le scuole superiori imolesi. A vincere il concorso è stata Gloria Menduni della III A del liceo classico “B. Rambaldi” di Imola, che ha scritto un testo pensato come un breve monologo, parte di un’immaginaria pièce teatrale dedicata al tragico eccidio di Livia Venturini e Maria Zanotti, avvenuto il 29 aprile del 1944. Al secondo posto ex equo si sono classificati Sonia Caponi, della quinta ragioneria – Istituto “Paolini” con un disegno e gli studenti Giulia Valentini, Mario Brugnano, Linda Manzoni, Alessandro Coan e Riccardo Ciani della III B dell’istituto “Luca Ghini”, che hanno realizzato un testo. A premiarli, fra gli altri, Fabrizia Fiumi, componente del direttivo Anpi.

A seguire, sempre nella sala del consiglio comunale, alle 10.30, si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna del diploma ad honorem alla partigiana Novella Medri, che fu addetta al rifornimento dei viveri per i partigiani operanti nell’Imolese e coadiuvò il fratello Luigi nella distribuzione della stampa clandestina. A premiarla, fra gli altri, è stata Donatella Mungo, assessora alle Pari Opportunità.

Infine, alle 11, in piazza Matteotti, angolo via Emilia si è svolta la cerimonia commemorativa con la deposizione di un mazzo di fiori alle lapidi di Livia Venturini e Maria Zanotti. Sono intervenuti, fra gli altri, Roberto Visani, vicesindaco di Imola, i rappresentanti Anpi e gli studenti della classe V B della scuola primaria Pedagna, mentre Gloria Menduni ha letto il proprio testo dedicato a ricordare l’avvenimento.