Imola. La settima edizione della rassegna “InVisibili” organizzata dall’associazione culturale  Tilt al Teatro Lolli di Imola quest’anno comprende tre spettacoli teatrali e un concerto musicale. InVisibili ha come fine principale quello di  portare all’attenzione del pubblico lavori interessanti spesso non ancora rappresentati o poco rappresentati sulla scena nazionale.

 

La rassegna ha inizio sabato 4 maggio alle 21,  con lo spettacolo “Libero il clochard”, un monologo teatrale interpretato da  Salvatore De Gennaro, con la regia di Paolo D’Anna, autore anche del testo; la storia è quella  di un uomo che vive in una galleria di un metrò abbandonata da anni e che ha  fatto di questo buco nero il suo abisso personale, fuggendo dal mondo dei “vivi”.

 

Sabato 11 maggio ore 21.00 La Compagnia teatrale “Volpi e Ranocchi” e l’Associazione culturale “Federica Negri” presentano: “La visita della vecchia signora” di Friedrich Dürrenmatt, regia di Reina Saracino, “commedia tragica” scritta nel 1955 che fin da subito conquistò i palcoscenici di mezzo mondo.

 

Si prosegue sabato 18 maggio ore 21.00 con un appuntamento musicale: i Trìtono in concerto. Il trio composto da Massimiliano Buldrini, Elisa Gazzelli e Davide Villani presentano celebri brani di musica italiana anni ’50, ’60, ’70  reinterpretati in chiave sperimentale e del tutto originale.

 

A concludere la rassegna sarà l’evento clou “Deserti” percorso – spettacolo attraverso un deserto metropolitano, progetto e regia di Tanino De Rosa, musiche originali e direzione dei canti Marco Caronna, con Erika Agresti, Antonella Bertini, Paolo Bertocchi, Silvia Bruni, Laura Candura, Corrado Dal Pozzo, Primo Fabbioni, Cristina Gallingani, Lorenza Ghini, Angela Girgenti, Caterina Grandi, Roberta Maccarelli, Rosangela Martino, Adalberto Parenti, Piero Pasotti, Orfeo Raspanti,  Alberto Rutigliano, Luca Tanieli. Rappresentato per la prima volta nel 2000 a Modena fu poi prodotto nel 2001 dal Gruppo Libero Teatro e rappresentato presso la Ex Officina Minganti di Bologna. Questo progetto nasce per utilizzare, in spazi aperti o chiusi, aree abbandonate o zone di silenzio/assenza nel cuore pulsante di una città. Zone di deserto metropolitano che vengono usate per quello che sono, con tutto quello che c’è (e che non c’è), “vuoti” nel cuore della metropoli che ricominciano ad esistere nel momento in cui vengono attraversati e cantati.

 

In questa occasione, per sei serate (Ven. Sab. Dom. 24 / 25 / 26 Maggio – Ven. 31 Maggio – Sab. Dom. 1 / 2 Giugno) il pubblico avrà occasione di rivivere gli spazi antistanti il Teatro Lolli, quindi gli spazi dell’azienda Usl, nei locali dell’ex ospedale psichiatrico “Lolli”, con gli attori – partecipanti al laboratorio diretto da Tanino De Rosa.

Gli spettacoli hanno inizio ogni sera dalle 21 e prevedono tre orari diversi di inizio del percorso, pertanto è richiesta la prenotazione. L’ingresso agli spettacoli è a offerta libera.

 

Per informazioni: Tel. 340 5790974 info@tiltonline.org www.tiltonline.org

 

(Giulia Gianstefani)