Imola. Week end denso di gare per gli spadisti e gli sciabolatori della Sigea Scherma Imola: ad Ancona si sono svolti i Campionati Italiani a squadre B1 e B2 e i Campionati Italiani Under 23. Buone le prestazioni delle squadre in gara, che mantengono il loro piazzamento di categoria, e grande soddisfazione per Virginia Laurenti che chiude all'ottavo posto e si conferma tra le migliori sciabolatrici italiane. Dopo un girone non eccellente, con due sconfitte, accede alle fasi eliminatorie e con grande maturità ribalta la giornata. Vince le prime due dirette senza particolari difficoltà, prima contro Sara Coltorti, del Club Scherma Napoli, poi contro la romana Rossella Gregorio. Perde l’assalto per entrare in semifinale contro la fortissima Caterina Navarria (Centro Sportivo Esercito – sezione scherma), classificandosi così ottava.

”Sono molto soddisfatto della prova di Virginia – commenta il tecnico Cataleta – Aveva cominciato non proprio al meglio delle sue possibilità, con una fase a gironi non molto positiva, ma con grande carattere ha saputo ribaltare la situazione, tirando molto bene nelle dirette e portando così a casa un risultato eccellente.”

 

Per quanto invece riguarda i campionati italiani a squadre B1 e B2, la squadra di spada maschile della Sigea Scherma Imola, formata da Stefano Mazzetti, Simone Mondini, Alessandro Tampieri e Andrea Ufficiali, sfiora la promozione nella serie B1; dopo un'ottima partenza nella fase a gironi, dove mette a segno due vittorie, accede agli assalti di play off. Il canale non è dei migliori, poiché gli imolesi si trovano ad affrontare la fortissima squadra di Taranto, poi seconda nella classifica generale; i ragazzi della Sigea si difendono in maniera eccellente ai continui assalti della squadra avversaria e lottano fino alla fine, ma devono cedere il passo ai tarantini e rinunciare, almeno per quest'anno, alla promozione.

 

Ad Ancona sono scese in pedana anche le spadiste della Sigea Silvia Albertazzi, Giulia Boni, Sara Caffino e Claudia Cavallini; partenza incerta per loro, che in girone mettono a segno una sola vittoria e si trovano a dover affrontare i play out, gli assalti cioè per evitare la retrocessione in B2. Le ragazze tirano fuori grinta e determinazione, riuscendo così, non solo ad agguantare la salvezza in B1, ma anche a chiudere la gara con un discreto nono posto.

 

Buona la prova delle sciabolatrici Giorgia Capra, Isabel Maria Cornacchia, Lucia Martinelli e Maddalena Vignoli che per un soffio non accedono alle dirette di play off e si classificano none.

Nonostante l'ottima gara degli sciabolatori Nicola Bernardini, Riccardo Barbieri, Jan Dolezan e Gabriele Lombardi, la giornata si chiude con l'amaro in bocca: per una sola stoccata infatti, i ragazzi mancano la promozione in A2. Un’ottima partenza per la squadra imolese, che in girone sigla tutte vittorie e accede ai play off dove trova la squadra Petrarca Scherma di Padova. L'assalto è tiratissimo; gli imolesi reggono bene il passo e il match procede pari fino agli ultimi istanti, quando gli avversari mettono a segno la stoccata decisiva e si aggiudicano quindi la promozione.

 

Si avvicina la gara più attesa per gli atleti under 14, i Campionati Italiani GPG di spada e sciabola, che si terranno dal 2 al 7 maggio alla Play Hall di Riccione.

(Giulia Gianstefani)