Bagnacavallo (Ra). L’inaugurazione dell’Ecomuseo è prevista per le 10,30, alla presenza delle autorità e di tutti gli organismi che hanno contribuito a far nascere questa struttura e a partire dalle 15  porte aperte per quanti vorranno visitarlo per la prima volta.

A cadenza oraria (15.30-16.30-17.30) ci si potrà ritrovare nella sala didattica per una breve illustrazione del progetto e la presentazione del percorso visita a cura del direttore dell'Ecomuseo, Giuseppe Masetti. Alle 15.15 e alle 16.15 i lettori volontari dell'Unione proporranno Letture nel capanno, letture animate rivolte ai bambini dai 2 ai 6 anni. Alle 16 è poi previsto l'arrivo della biciclettata Le nostre campagne in bicicletta: tra natura e cultura, partita dall'area scolastica di Bagnacavallo intorno alle 13.30. Sempre alle 16 prenderanno avvio alcuni laboratori creativi per bambini e ragazzi: Trottoline e ronzatori a cura di Fatabutega, Il villaggio con i suoi totem d'artista: tende e capanni fai da te e alberi e stuoie e Giocattoli componibili: i giocattoli fai da te, a cura del centro La Lucertola con il sostegno di Arci Casablanca. Per tutto il pomeriggio sarà allestito il Laboratorio di intreccio a cura degli artigiani del Cantiere Aperto e ci sarà la Ricostruzione della capanna stagionale del salinaro. Il Consorzio il Bagnacavallo curerà un punto di degustazione dei suoi prodotti e ci sarà anche un Ristoro a km 0.

L'associazione Villanova Insieme mette a disposizione un servizio di trasporto anziani per consentire anche a chi fatica a muoversi in autonomia di godere di questo pomeriggio di festa (informazioni e prenotazioni: 348 2658776 – Francesco Guerrini).

Sono poi in programma numerose iniziative collaterali.

L'Ecomuseo delle Erbe Palustri conserva oltre duemila manufatti tipici, realizzati con le erbe di valle e i legni dolci delle zone umide che un tempo circondavano Villanova, rappresentando il patrimonio di cultura materiale, di fatica e di inventiva che nel tempo hanno caratterizzato l'intera comunità villanovese. Dalle iniziali produzioni rustiche di gabbie, graticci e sedie questa occupazione si è sviluppata verso manufatti sempre più accurati, come borse, cestini, stuoie e scope che incontrarono il favore dei mercati e una notevole diffusione commerciale. Le lavorazioni coinvolsero ogni fascia della popolazione locale, dai bambini agli anziani, ma in particolare offrirono alle donne del luogo occupazione e redditi integrativi che ne stimolarono l'impegno e la creatività, fino all'arrivo delle prime materie plastiche.

L'Ecomuseo di Villanova documenta il contesto ambientale di prossimità che nel corso degli ultimi secoli ha conosciuto ripetuti sconvolgimenti, educa alla manualità con laboratori didattici e dimostrazioni dal vivo. Il percorso museale si snoda tra ricostruzioni multimediali degli ambienti storici e testimonianze della vita economica e sociale di quella comunità. Dalle vicende territoriali proposte al pian terreno fino alle singole sezioni delle Cinque Erbe al piano superiore. All'esterno la visita prosegue tra accurate ricostruzioni delle varie tipologie di capanni, realizzati interamente con materiali naturali, utili ancora oggi a dimostrare le proprietà di coibentazione delle fibre vegetali.

La conservazione e la dimostrazione di quelle abilità artigianali rimanda ai valori del rispetto, della consapevolezza e della sostenibilità ambientale, insieme al desiderio di accedere più da vicino agli altri Centri Visita del Parco del Delta del Po, osservatori privilegiati e unici per la storia del nostro territorio.

L'Ecomuseo delle Erbe Palustri è un istituto culturale del Comune di Bagnacavallo, posto sotto la Direzione dei Musei Civici di Bagnacavallo e la sua gestione è affidata, tramite convenzione, all’associazione culturale senza fini di lucro Civiltà delle Erbe Palustri, che fin dal 1985 ne ha sviluppato le raccolte, promosso le attività didattiche e museali nella sede precedente, sempre di proprietà pubblica. All'interno ha trovato sede anche il Consorzio Il Bagnacavallo.

 

L’Ecomuseo osserva i seguenti orari di apertura: dal martedì al venerdì: dalle 9 alle 12; sabato: dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; domenica, orario continuato: dalle 10 alle 18; chiuso il lunedì.

Informazioni, visite guidate, prenotazioni: tel. 0545 47122; fax 0545 47950

www.ecomuseoerbepalustri.it  barangani@racine.ra.it  erbepalustri@comune.bagnacavallo.ra.it