Imola. Ritorna la “Sfida del cuore” con la sua 9ª edizione l’1 e il 2 giugno all’autodromo Enzo e Dino Ferrari. In primo piano la beneficenza con  i ricavati che andranno ad Auser Imola e al Reparto psichiatrico dell’ospedale Santa Maria della Scaletta. “Auser convoglierà gli introiti sulla ‘Spesa solidale’, iniziativa in campo da tre anni, atta alla distribuzione di prodotti alimentari ai cittadini del territorio più bisognosi – si legge nel comunicato -. Le vettovaglie, donate da alcuni supermercati imolesi, non sono più sufficienti a garantire il servizio, in quanto il numero dei fruitori segnalati dall’Asp (unica tipologia di utenza accettata) è lievitato in maniera tangibile a causa della crisi economica che non allenta la presa. Una crisi che sta pesando soprattutto su famiglie monoreddito e donne sole con figli a carico. Ed è ancora la crisi, una responsabile dell’aumento dei ricoveri al Reparto psichiatrico del nosocomio imolese, ricoveri che, in molti casi, necessitano di degenza a medio/lungo termine. In questo senso stiamo valutando, insieme al Dipartimento, la possibilità di donare materiali atti a migliorare ulteriormente la qualità del tempo durante il periodo di permanenza in ospedale”.

Tornando all’aspetto agonistico, “la novità 2013 – ha spiegato l’organizzatrice Deanna Zaccherini – vede in pista kart alimentati a Gpl: una soluzione, che coniuga la passione per il Motorsport con il rispetto per l’ambiente, resa possibile grazie alla partnership con il Planet kart di Conselice, che fornirà sette mezzi a quattro tempi”.
Per il secondo anno la pista è stata “aperta” anche ai privati tramite la categoria “Pilota per un giorno”, formula che ha trovato ampio riscontro tra gli appassionati. Ancora un volta il leit motiv sarà le strade e le autostrade non sono delle piste, messaggio rivolto a tutti gli amanti della velocità a non sfogare la propria passione sulle strade, privilegiando, quale location, le piste, luoghi in cui la sicurezza viene posta in primo piano.

Sabato 1° giugno, nel corso della serata, andrà in scena la prima edizione di “Imola StraMega chef”. Ideato sulla base del noto format televisivo, MasterChef, i vip presenti, con tanto di grembiuli, padelle e mestoli, si cimenteranno ai fornelli sotto lo sguardo attento di due eccellenze dell’alta cucina internazionale made in Imola: gli chef del ristorante San Domenico di Imola. Valentino Marcattilii, insieme al nipote Massimiliano Mascia, seguiranno, infatti, passo per passo, le performance culinarie dei volti noti e premieranno il piatto migliore.

La Sfida del Cuore è un evento che sposa una buona causa – ha dichiarato il direttore dell’autodromo, Pietro Benvenuti – e per noi è un onore ospitarlo. Mi piace molto anche l’utilizzo dei kart a Gpl: un segnale di rispetto dell’ambiente che si sposa con un percorso che anche l’autodromo ha deciso di percorrere, anche con Dekra. Una via lunga ma l’importante è iniziare il cammino”.