Copparo (Fe). Grande partecipazione alla manifestazione che ha coinvolto anche tutti i lavoratori dello stabilimento Berco di Sasso Morelli che rischiano il posto di lavoro all'interno del piano per 611 licenziamenti presentato dall'azienda a livello nazionale. “Stiamo assistendo ad una vera e propria desertificazione del nostro sistema manifatturiero – commenta Stefano Pedini Segretario della Fiom imolese, reduce dalla manifestazione -. Per questa vertenza ai tavoli istituzionali sarebbe necessaria anche la presenza del Comune di Imola e in questo senso ci aspettiamo che il neo assessore al lavoro, Mirco Cantelli, agisca in questa direzione. Non abbiamo ancora avuto la possibilità di confrontarci con lui, ma mi auguro che agisca presto perchè la crisi non aspetta i tempi della politica e oltre alla Berco abbiamo molti tavoli di crisi aperti, che rischiano di farci perdere ulteriori stabilimenti produttivi e posti di lavoro, per i quali è doverosa una parte attiva dell'Amministrazione comunale”.