Bologna. Dalla Regione una nuova boccata d’ossigeno ai Comuni del Circondario Imolese ancora alla prese con le ristrettezze del patto di stabilità nazionale. In questo modo, oltre a consentire maggiori possibilità di intervento alle amministrazioni comunali, arriverà anche nel nostro territorio un importante sostegno al tessuto economico e occupazionale.

Per quanto riguarda i Comuni del territorio imolese si tratta di 4 milioni di euro in totale: a Imola 2 milioni e mezzo di euro, a Castel San Pietro 223mila, a Medicina, a 176mila, Dozza 235.000 , Mordano 385.000, Castel Guelfo 240.000, Casal Fiumanese 112.000, Borgo Tossignano 169.000 e a  Castel del Rio 16mila.
Per Anna Pariani, vicepresidente del gruppo Pd in Regione “L'Emilia-Romagna è stata la prima ad approvare una legge che regionalizza il patto di stabilità, sbloccando in 3 anni a livello regionale 400 milioni di euro (di cui ai comuni del Circondario imolese 17 milioni di euro) di pagamenti alle imprese da parte dei comuni, altrimenti bloccati da una norma stupida che continuiamo a chiedere al governo di rivedere, perchè blocca la spesa degli enti locali virtuosi. Ci siamo riusciti perchè la nostra regione non ha debiti e può liberare la propria capacità di indebitamento verso comuni e province”.