Imola. Anna Tazzari è l’autrice di un “piccolo” capolavoro in ceramica: la signora Maria, un personaggio dalle suggestioni felliniane, per la quale ha già ricevuto diversi riconoscimenti. Un archetipo femminile avvolgente e rotondo riconducibile alla Dea Madre. Le sue rotondità, da sempre simbolo di fecondità, contengono la vita. Lunedì 1 luglio, alle ore 19, al bar Otello (via Emilia 166  – in pieno centro storico) la scrittrice Roberta Giacometti e Anna Tazzari dialogheranno raccontando la loro collaborazione, le cose che fanno e… chiaramente perché e come è nata la signora Maria.  Nel mezzo lettura di qualche racconto di Roberta.

La sinora Maria esprime la gioia che porta nel cuore senza essere schiava di un corpo che non potrà mai essere perfetto.  La scultura è in terracotta smaltata; fino ad oggi ne ho realizzate 420 tutte diverse. Alcune di loro saranno in mostra per l’occasione e resteranno nella vetrina del bar Otello fino a metà luglio.