Castel San Pietro Terme (Bo). E’ piaciuta ai cittadini castellani la proposta fatta da Hera di ricevere la bolletta online, tanto che in pochi mesi le adesioni hanno superato le aspettative e Castel San Pietro Terme si è classificato all’8° posto tra i 23 comuni con più di 20.000 abitanti coinvolti nel progetto. Come promesso, quindi, in autunno Hera procederà alla messa a dimora di 35 alberi nell’area che divide via Scania dagli edifici dell'ex-area Peep di via di Vittorio, attualmente gestita a verde e costituita da un semplice prato, regolarmente sfalciato. Gli alberi che verranno piantumati saranno alti circa 3 metri, quindi in grado di dare fin da subito un nuovo volto, riqualificato, al contesto urbano scelto.
L’obiettivo è duplice: rendere esteticamente più gradevole un’area verde attualmente priva di elementi arborei, e soprattutto creare una fascia alberata in grado di assorbire CO2 e migliorare la qualità dell'aria a beneficio di coloro che risiedono nella zona. Questo primo intervento potrebbe essere l’occasione per realizzare successivamente dei centri di aggregazione (zone con panchine) sia per i residenti sia per i passanti che transitano abitualmente in via Scania. I 35 alberi che saranno messi a dimora da Hera nell’area Scania sono delle specie: Bagolaro, Frassino Maggiore, Olmo Comune e Tiglio Selvatico. La manutenzione sarà per i primi tre anni a carico di Hera e in seguito del comune.
Info: www.cspietro.it