Imola. L’Asd Sport Garage di Imola, ha effettuato una dimostrazione di pesistica presso l’ospedale di Montecatone (riconosciuto come polo regionale di riferimento per le lesioni midollari e cerebrali acquisite) presentando anche alcuni dei propri atleti. Tra questi Domenico Nocera, atleta di Bagnacavallo che si sta allenando per i Campionati Italiani di Sollevamento Pesi Paralimpico, in programma a Rimini il prossimo autunno.

Numerosi i pazienti dell’Ospedale che hanno assistito alla dimostrazione, dimostrando un vivo interesse per questa disciplina inconsueta. La pesistica normalmente viene associata al sollevamento di grossi carichi con sforzi esagerati e incontrollati; si pensa che gli atleti praticanti siano dotati di grosse masse muscolari. Tutto ciò non è esatto. “La pesistica” – ha spiegato l’Insegnante Tecnico Federale Matteo Raspadori“è una forma di educazione motoria molto importante: l’aspetto fondamentale sta nella crescita e nel miglioramento della forza nervosa, che è la capacità del nostro cervello di richiamare fibre muscolari e di dare impulsi comandati al nostro corpo.”

Raspadori ha inoltre sottolineato le potenzialità dell’attività sportiva nella promozione della parità per le persone con disabilità: “La motricità interviene a tutti i livelli nello sviluppo delle funzioni conoscitive – dalla percezione agli schemi senso-motori, dall’imitazione differita all’immagine mentale interiorizzata. La vita moderna non ci permette di affinare queste capacità, anzi le impigrisce; da questo nasce l’importanza di fare attività fisica, per i giovani ma anche per gli adulti – ancor di più per i ragazzi con disabilità, a cui va garantita la possibilità di un livello di vita pari a quella dei ragazzi “normodotati”.