Imola. Stanno per scattare le nomine nelle aziende partecipate a maggioranza dal Comune di Imola. Sono 27 le candidature, fra queste il posto più importante è sicuramente quello di presidente del Con.Ami lasciato libero da Daniele Montroni eletto alla Camera a Montecitorio. Finora trapelano solamente alcune indiscrezioni sui nomi (ad esempio quello del presidente di Confcooperative Giovanni Bettini), ma a decidere saranno il sindaco Daniele Manca e la giunta entro pochi giorni. Ma in ballo ci sono anche la presidenza di Area Blu, posti nel cda della Stai (Società turismo area imolese) e in quello dellla coop Il Sorriso.

Intanto, già piovono le critiche del capogruppo in Comune Simone Carapia: “Per questa  pseudo corsa di trasparenza e novità tanto sbandierata dal sindaco e dalla giunta  sembrano in pochi a credere che qualcosa sia veramente cambiato per quello che riguarda le nomine e alla fine ci sarà una  grande continuità con il passato, dove la meritocrazia sarà ancora una volta sacrificata per l’appartenenza , la fedeltà e la tessera di partito….insomma il giochino è semplice e il finale presumibile…macherà solo la nomina di  Dracula all’Avis”.