Imola. Pressing dei renziani imolesi e castellani sul deputato imolese del Pd Daniele Montroni reo, a loro avviso, di non aver firmato la richiesta d'urgenza per le proposte di legge che prevedono il ripristino del mattarellum, la legge elettorale precedente il porcellum, che prevedeva un mix di sistema maggioritario e proporzionale, da parte del deputato Pd Roberto Giachetti

“”La neonata rete di associazioni renziane della provincia di Bologna, “Imola Entusiasta!”, “Adesso! Castello”, “Dozza Entusiasta”, “Castello dalle primarie al futuro, Adesso e “Adesso! Bologna” quest'ultima presieduta dal sindaco di Castenaso Stefano Sermenghi, si chiedono – scrivono in un duro comunicato – perché il nostro deputato Daniele Montroni non ha firmato, così come ha fatto il collega riminese Tiziano Arlotti  la richiesta d'urgenza per le proposte di legge che prevedono il ripristino del mattarellum? Aspetta ordini dal partito oppure è contrario? Ha ancora interesse a correlarsi con le richieste della base, se non degli elettori almeno degli iscritti imolesi che chiedono a gran voce di abolire il Porcellum?”

Le associazioni renziane invitano gli elettori a collegarsi al sito www.imolaentusiasta.com per firmare una sollecitazione diretta all'on. Daniele Montroni affinchè si adoperi attivamente alla Camera dei Deputati per far sì che la sopracitata procedura d'urgenza venga approvata e che si attivi anch'egli fra i colleghi deputati affinchè le leggi per il ripristino del mattarellum trovino il massimo consenso  in Parlamento.

Un altro segnale delle profonde differenze e del clima caldo che si respira fra gli iscritti e i simpatizzanti del Pd. Si spera in un congresso serio con regole che consentano la migliore partecipazione.

(m.m.)