Imola. “Bisogna assolutamente cambiare il porcellum, ma non è detto che il sistema elettorale migliore sia il mattarellum che non garantisce la governabilità ed era stato pensato per un sistema bipolare e non tripolare come abbiamo ora. Sono d'accordo con il capogruppo del Pd alla Camera Roberto Speranza che ha proposto di accelerare il dibattito sul sistema elettorale a ottobre e in quel momento dovremo fare una discussione importante seguita da una sintesi. Per ora il Pd ha depositato una proposta di legge a doppio turno simile a quello francese che mi convince, poi vedremo”. Il deputato del Pd imolese Daniele Montroni non ha firmato la proposta del collega di partito Roberto Giachetti, fortemente sostenuta anche dai renziani imolesi e di Castel San Pietro, e per ora non prende una posizione netta, anzi gioca a nascondersi.

Anche sul congresso che dovrebbe tenersi il prossimo novembre, Montroni sottolinea: “Non ci sono ancora tutti i candidati e nemmeno le mozioni, vorrei leggerle prima di decidere e anche sapere come fa “Imola entusiasta” a essere già così sicura quando lo stesso Matteo Renzi non è ancora sceso ufficialmente in campo. Sicuramente non voterò più per Bersani perché non si candiderà”.

(m.m.)