Imola. Nelle prossime settimane verrà eseguito un intervento di riqualificazione in due fasi del patrimonio arboreo del parco lungofiume, seguito dai tecnici dell'ufficio verde della società BeniComuni srl. La prima consiste nell'abbattimento di 85 piante (poste quasi tutte tra il ponte delle Tosa ed il ponte di viale Dante dalla parte verso il circuito) delle oltre 1400 presenti nell'area.

“Gli abbattimenti – secondo quanto dice un comunicato firmato dall'architetto Michele Pasotti – sono necessari a seguito dei controlli di stabilità alle alberature censite recentemente effettuati: oltre il 60%  riguardano piante disseccate o spezzate, mentre le restanti presentano problemi fitopatologici tali da essere inserite nella classe di rischio Frc'estrema' ovverosia che hanno una probabilità di vita molto modesta e presentano pericolo di crollo a breve termine. Successivamente nella stagione autunno- invernale, nella medesima area, verranno messi a dimora i primi 45 alberi, di un pacchetto di 85 in totale, donati da Hera nell’ambito del progetto legato alle adesioni alla fatturazione on line 'Regala un albero alla tua città' a cui il Comune ha aderito”.