Con una quota del ristorno i 670.000 soci di Coop Adratica dell’Emilia Romagna possono portare un aiuto concreto a chi vive in situazioni di emarginazione e difficoltà: bambini e anziani soli, donne vittime di violenze, persone disabili e straniere. Sono quindici gli interventi di solidarietà scelti per il 2012 – 2013 nell’ambito del progetto “C’entro anch’io”. La donazione del ristorno, in parte o anche tutto, (ossia la quota percentuale sulla spesa effettuata lo scorso anno che viene restituita ai soci) può essere effettuata fino al 31 ottobre in tutti i 98 punti vendita della Cooperativa nelle province di Bologna, Ravenna, Rimini e Forlì-Cesena: 9 ipercoop e 89 supermercati.

I progetti, presentati da altrettante associazioni e cooperative sociali, in collaborazione con istituzioni e realtà locali, sono stati selezionati in base ai problemi e alle esigenze espresse dallo stesso territorio. Si va dalle iniziative per realizzare un sistema integrato di servizi per famiglie e scuole agli incontri sulla legalità; dalle attività per promuovere l’autonomia dei disabili ai laboratori di educazione alimentare, ambientale e sulle nuove tecnologie per creare occasioni di incontro tra anziani e studenti.

In tutto, nelle quattro regioni in cui opera Coop Adriatica (oltre all’Emilia-Romagna, anche il Veneto, le Marche e l’Abruzzo), i progetti che i soci possono sostenere sono 26. La selezione dei vincitori, tra una rosa di 525 interventi che hanno partecipato al bando lanciato nel gennaio 2012, è stata curata, dopo una prima scrematura a opera dei Consigli di zona soci, da una commissione presieduta dal fondatore di “Libera” don Luigi Ciotti e coordinata da Flavia Franzoni, presidente dell’Iress (Istituto regionale emiliano-romagnolo per i servizi sociali e sanitari) e docente della facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna. Già lo scorso anno i progetti hanno potuto contare sulla generosità dei soci, oltre che sui fondi stanziati direttamente da Coop Adriatica: in totale, i contributi raccolti nel 2012 ammontano a 168 mila euro.

“C'entro anch’io” sostiene la coesione sul territorio fin dal 2002: complessivamente, in questi anni, Coop Adriatica e i suoi soci hanno contribuito alla realizzazione di 257 progetti di solidarietà locale, donando alle associazioni di volontariato importi per oltre 2,7 milioni di euro.

L’erogazione del ristorno, in tutto 3,9 milioni di euro, è partita il 17 giugno. Oltre che per le donazioni in solidarietà, i soci possono utilizzare la propria quota anche per uno sconto sulla spesa.

I progetti selezionati >>>>