Imola. Non sarà solamente un sempre apprezzato appuntamento gastronomico di fine estate. Quest'anno la Clai ha deciso di fare le cose in grande e, a fianco del Gran premio dei salumieri e del Palio dei pigiatori con altre iniziative culinarie previste domenica 8 settembre a Sasso Morelli, ci saranno iniziative culturali di grande livello che allungheranno la 23esima edizione a tutta la settimana dal 7 fino al 14 settembre. L'intero periodo della festa infatti coinciderò con la mostra “Sant'Antonio di Padova” curata da Marco Violi, vicedirettore del museo diocesano. A palazzo Morelli, si potranno ammirare dipinti votivi con immagini del Santo, incisioni a stampe, santini e medaglie votive (dalle 18 alle 21 nei giorni feriali e dalle 10 alle 20 nelle domeniche 8 e 15 settembre).

A parte la mostra, una parte di assoluto rilievo sarà assicurata dalla musica. Il primo concerto, all'interno dell'Emilia Romagna Festival, sarà sabato 7 settembre  a villa La Babina con il titolo “Buffi si nasce” nel quale di esibiranno Bruno Praticò basso baritono e Roberto Gentili baritono accompagnati dai fiati associati di Massimo Mercelli al flauto, Fabio Bagnoli all'oboe, Riccardo Crocilla al clarinetto, Davide Maia al fagotto ed Eolo Pignattini al corno che presenteranno una selezione dei brani più fortunati di Mozart e Rossini. L'ingresso al parco di villa La Babina sarà gratuito con prenotazione telefonica obbligatoria allo 0542/25747.

Un altro momento musicale di ottimo valore è previsto per martedì 10 settembre alle 21.15 nella chiesa dei Morelli dove l'imolese Carlo Forlivesi (apprezzato artista all'estero, in particolare in Giappone) all'organo eseguirà un concerto di musica sacra insieme con Luigi Zardi alla tromba e Joshua Whitman al trombone. Anche in tal caso l'ingresso è gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili al telefono 0542/55711.

Infine, sabato 14 settembre visita a pagamento (10 euro) dell splendido parco di villa La Babina con al termine aperitivo e catering a cura di “Valori e saperi”, società di catering della Clai, un'azienda che pure in un periodo di difficoltà economica per tutti continua ad assumere, lavorare sul territorio ed esportare pure all'estero.

(m.m.)