Con l’inizio delle scuole, la Bcc ravennate imolese propone diverse iniziative per sostenere le famiglie che devono affrontare spese “extra” derivanti dall’attività scolastica dei propri figli.
Tra queste:
– Prestito scuola: è un finanziamento di importo massimo pari a 2.500 euro, a condizioni di particolare favore. Per ottenerlo è sufficiente consegnare in filiale la documentazione che attesti le spese relative alla frequenza scolastica. Per i soci della Bcc e i loro figli fino a 26 anni il prestito è a tasso e a spese zero (Taeg, Tasso annuo effettivo globale, pari a zero).
– Prestito PC: finanziamento a tasso e spese zero (Taeg zero), riservato ai soci e ai loro figli fino a 26 anni, destinato all’acquisto di un personal computer o tablet. L’importo massimo è di 1.100 euro finanziabile con la presentazione del documento di spesa.
– Per i giovani alle prese con gli studi universitari o post universitari è inoltre possibile ricorrere al Prestito Master, finanziamento di importo massimo 10.000 euro a condizioni agevolate, per far fronte alle esigenze collegate al proprio percorso di studi, quali corsi di specializzazione, viaggi o master.
– Microcredito etico – sociale per gli studenti

Per le famiglie che si trovano in uno stato di particolare difficoltà economica e sociale è disponibile il Microcredito Etico – Sociale ravennate e imolese, nato dalla convenzione tra Credito cooperativo ravennate e imolese, Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche e i principali enti pubblici e associazioni non – profit del territorio. Il finanziamento massimo è di 1.500 euro, alle condizioni di particolare favore riservate agli interventi di micro-credito, da destinare al pagamento delle spese scolastiche. Per ottenerlo è prevista la presentazione della relativa documentazione attraverso le Associazioni firmatarie dell’accordo.
L’elenco è disponibile sul sito della Fondazione www.fondazionedallefabbriche.coop.