Imola. Il secondo caso di coltivazione di cannabis in casa scoperto nel giro di pochi giorni. I carabinieri hanno denunciato uno studente italiano incensurato di 18 anni per produzione di sostanze stupefacenti. Il giovane è finito nei guai per essersi preso cura di due piante di Cannabis Indica che coltivava nel terrazzo di un’abitazione al secondo piano di una palazzina vicino al centro storico.

Nonostante le precauzioni adottate dal giovane, come una coperta addossata alla ringhiera per evitare che qualche passante potesse scorgere i due arbusti, i carabinieri si sono accorti dell’illecita coltivazione e sono entrati nell’abitazione per eseguire una perquisizione domiciliare. La sostanza stupefacente è stata sequestrata assieme a cinque bottiglie contenenti del liquido fertilizzante e 183 grammi di foglie parzialmente essiccate di marijuana, nascoste in un armadio della camera.