Castel San Pietro Terme (Bo). “La scienza al servizio della salute” è il tema di un progetto sviluppato dall’associazione culturale per la divulgazione scientifica “Salto Quantico” che si propone di illustrare le stretta connessioni esistenti tra ricerca e tecnologia scientifica con la moderna diagnostica e terapia medica. La serata di apertura del ciclo si terrà giovedì 3 ottobre, ore 20.30, al Cassero teatro, e tratterà dell’ “Universo invisibile” con la partecipazione del dott. Massimo Teodorani (noto astrofisico).

Seguiranno mercoledì 16 ottobre, alle 20.30 nella sala Sassi, “L’invisibile esiste? Le onde elettromagnetiche e le loro applicazioni”. Durante la serata presentazione del progetto “La scienza al servizio della salute” a cura della dott.ssa Nobili Gloria  (presidente associazione culturale “Salto Quantico” e docente di Matematica e Fisica) . Esperimenti condotti da Lorenzo Tomba (studente presso la facoltà di Fisica dell’università di Bologna).

Mercoledì 30 ottobre, alle 20.30 sala sassi, “Tecniche diagnostiche invisibili: Tac, Pet, Rmn & C.” a cura del dott. Juri Zuccarelli.

 

Gli incontri per il 2014 verranno comunicati direttamente all’ultimo seminario del 13 novembre (sempre alla 20.30 sala Sassi) quando si parlerà di “Terapie  invisibili: le onde che curano” a cura del dott. Roberto Cardelli.

Per tutte le informazioni: cell. 3474081483 – www.saltoquantico.altervista.orgsaltoquantico@altervista.org

 

Il progetto

Questo percorso porterà alla comprensione di come la scienza possa aiutare l’uomo a migliorare la qualità della sua vita sia per quanto riguarda il suo benessere fisico che per quanto riguarda la capacità di gestire le miriadi di informazioni che ci vengono dall’ambiente in cui viviamo e che talvolta non sappiamo codificare in modo opportuno e saggio.

Sempre più le scoperte della Fisica (e anche della Fisica quantistica) e della Biologia (e anche della Biologia molecolare) servono di spunto per costruire nuovi apparecchi in grado di investigare all’interno del corpo umano e rivelarne lo stato di salute ed anche di approntare nuove terapie meno invasive per risolvere problemi di salute. Un esempio emblematico è dato dall’utilizzo dei raggi X per penetrare attraverso i tessuti molli e mettere in evidenza la struttura ossea o quanto comunque ha somiglianza con essa fino ad arrivare alla più moderna tomografia, meglio conosciuta come Tac (Tomografia assiale computerizzata), che è un'indagine che consente di ottenere immagini bidimensionali di sezioni della parte del corpo in esame. Ala base di queste tecniche sta il mondo invisibile, in quanto la maggior parte delle radiazioni utilizzate sono onde elettromagnetiche che non appartengono alla ‘finestra’ del visibile otticamente parlando. (N.B. La luce è un’onda elettromagnetiche con particolari caratteristiche!)

 

Gli incontri

Giovedì 3 ottobre, ore 20.30, sala Cassero

“L’universo invisibile”. Seminario a cura del dott. Massimo Teodorani (noto astrofisico) con la presentazione dell’ing. Montebugnoli, assessore all’Ambiente del Comune di Castel San Pietro e libero collaboratore al radiotelescopio “Croce del Nord” di Medicina

Mercoledì 16 ottobre, ore 20.3, sala Sassi

“L’invisibile esiste? Le onde elettromagnetiche e le loro applicazioni”. Presentazione del progetto “La scienza al servizio della salute” a cura della dott.ssa Nobili Gloria (presidente associazione culturale Salto Quantico e docente di Matematica e Fisica). Esperimenti condotti dal Lorenzo Tomba (studente presso la facoltà di Fisica dell’università di Bologna)

 

Mercoledì 30 ottobre, ore 20.30, sala Sassi

“Tecniche diagnostiche invisibili: Tac, Pet, Rmn & C.” a cura del dott. Juri Zuccarelli specializzato in Fisica biomedica presso l’università di Bologna

 

Mercoledì 13 novembre, ore 20.3, sala Sassi

“Terapie  invisibili: le onde che curano”a cura del dott. Roberto Cardelli  medico chirurgo – specializzato in educazione funzionale ortopedica e sportiva

 

Incontri progetto “Benessere”, promosso dall’antica farmacia Sarti  e dal poliambulatorio Castel San Pietro Terme:

Mercoledì 11 dicembre, ore 21, antichi sotterranei del Palazzo comunale (piazza XX settembre 5): “Grassi: amici o nemici? La prevenzione con la lipidomica” – prof.ssa Carla Ferreri Cnr, Bologna.