Imola. Il complesso tennistico comunale di via Atleti Azzurri d’Italia, nel parco delle Acque Minerali, verrà intitolato a “Camillo Cacciari. La cerimonia si terrà sabato 19 ottobre, ore 10.30, e interverranno Daniele Manca, sindaco di Imola, Mario Cacciari, in rappresentanza della famiglia Cacciari, Giuliana Zanelli, vice presidente del Cidra, don Beppe Tagariello, in rappresentanza della diocesi di Imola, Gianfranco Bernardi, presidente regionale “Associazione nazionale atleti olimpici e azzurri d’Italia”, Vittoria Zoli, presidente Circolo Tennis “Camillo Cacciari” Asd (Associazione sportiva dilettantistica).

Facendosi promotrice anche dello spirito della famiglia, l’intitolazione del complesso tennistico a Camillo Cacciari è stata fortemente voluta dall’Associazione nazionale atleti olimpici e azzurri d’Italia, sezione di Imola, e in specifico da Gianfranco Bernardi, che è stato anche presidente e consigliere dell’Asd circolo tennis “C. Cacciari”. L’Amministrazione comunale ha subito accolto la richiesta, “ritenendo tale impianto adatto, per i giovani che l’utilizzano, a ricordare degnamente un promotore dell’attività sportiva, in particolare del tennis, che ha affrontato sacrifici nello spirito e per la passione dello sport”.
A questo proposito va evidenziato che fino ad oggi il complesso tennistico comunale non aveva un nome; ad essere intitolata a “Camillo Cacciari” ad oggi è infatti solo l’Asd circolo tennis “C. Cacciari”, che gestisce il complesso tennistico comunale. In questo modo si colma un vuoto, dal momento che la collettività imolese ha sempre identificato il complesso tennistico con il nome della società che lo gestiva. Così, dal 19 ottobre anche il complesso tennistico comunale di via Atleti Azzurri d’Italia si chiamerà ufficialmente “Camillo Cacciari”.

Camillo Cacciari
Il Ten. Dott. Camillo Cacciari, nato a Imola il 6 gennaio 1916, fu tra i fondatori del Circolo Tennis Imola e uno dei suoi atleti più promettenti. Con l’inizio della seconda guerra mondiale fu richiamato alle armi e destinato all’isola di Coo/Kos (Grecia). Dopo l’8 settembre 1943 l’isola fu occupata dalle truppe tedesche che il 4 ottobre ebbero ragione della resistenza italiana. Il giovane tenente Cacciari ebbe il coraggio di scegliere di non collaborare con le truppe tedesche pagando questa sua scelta col prezzo della vita: fu fucilato assieme ad altri 102 ufficiali il 6 ottobre 1943.

La mostra filatelica
Per ricordare il sacrifico di Camillo Cacciari, nella ricorrenza del 70.o anniversario della morte, il Circolo Culturale Filatelico Numismatico “G. Piani” di Imola organizzata anche una mostra filatelica “Memorie di Valore Italiano (per l’onore e la libertà) – Omaggio a Camillo Cacciari (1916 – 1943) Martire a Coo (Egeo) 1943”, che si svolgerà nella Salannunziata (via F.lli bandiera 17/a) dal 5 all’8 dicembre. Patrocinata dal Comune di Imola, la mostra, ad ingresso libero, sarà aperta dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19. Sabato 7 dicembre sarà attivato, nella sede della mostra, un ufficio postale dotato di annullo postale figurato dedicato al Ten. Camillo Cacciari.