Imola. Nella notte di giovedì 17 ottobre, nel quartiere Pedagna i carabinieri hanno arrestato due 35enni, uno di Mordano e l’altro residente a Sant’Agostino (Fe), per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I due sono responsabili di aver ceduto due dosi di cocaina a un 45enne di Imola, noto alle forze dell’ordine per la sua tossicodipendenza. I carabinieri lo hanno riconosciuto mentre scendeva da una Fiat Stilo con due persone sospette a bordo. All’arrivo dei militari dell'Arma il 35enne di Mordano è sceso dall’auto, ha raggiunto un bar poco distante e ha gettato un involucro di plastica dentro un cassonetto per i rifiuti.

I Carabinieri lo hanno raggiunto e hanno recuperato l’oggetto che conteneva 3.99 grammi di sostanza stupefacente verosimilmente cocaina. L’uomo perquisito, è stato trovato in possesso di 6 banconote da 50 euro cadauna. La stessa sostanza è stata trovata nelle tasche del 35enne ferrarese, 1.11 grammi e in quelle dell’acquirente, 1.18 grammi che l’aveva acquistata per 150 euro. La sostanza rinvenuta, analizzata dal laboratorio dei carabinieri del Comando Provinciale di Bologna, è cocaina. I due arrestati, noti per i loro precedenti di polizia, tra cui il ferrarese ne ha alcuni per stupefacenti, sono stati condotti nelle aule giudiziarie di Bologna per la celebrazione del rito direttissimo. Il 45enne è stato segnalato alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti.