Imola. Cassa integrazione per procedure concorsuali fino a settembre 2014 per l’ex Cogne. L'accordo è stato siglato nei giorni scorsi al ministero ed è la conseguenza della situazione nella quale si trova oggi il gruppo Sant'Andrea Novara (attualmente in concordato preventivo) del quale fa parte lo stabilimento Cogne di Imola.
“Questo ammortizzatore non può essere anticipato dall'azienda e per questo ci attiveremo per fare un incontro con le banche firmatarie dell'Accordo anticrisi per garantire l'anticipo ai lavoratori che altrimenti rischiano per molti mesi di non avere reddito. Relativamente al futuro dell'ex Cogne è positivo l'interesse di un gruppo di imprenditori imolesi, ma ci sono ancora molti nodi da sciogliere e passaggi da formalizzare a partire dal numero dei lavoratori occupabili e dai tempi di realizzazione dell'operazione. Per questo al tavolo ministeriale la Fiom ha posto la necessità in tempi brevi di fare un incontro tra tutte le parti interessate al fine di garantire una continuità dello stabilimento che nell'attuale situazione rischia di essere indebolito ulteriormente. Su tutti questi passaggi ci sarà un'assemblea con i lavoratori”, commenta Stefano Pedini, segretario della Fiom di Imola.