Imola. Vini e sapori in villa – Il piacere del gusto, l’incanto dei luoghi” è uno degli appuntamenti che aprono il Baccanale 2013. L’appuntamento, organizzata dalla cooperativa agricola Clai, si terrà a villa “La Babina”, a Sasso Morelli, sabato 9 novembre, alle ore 10.30.
 
Sempre presente quando si tratta di promuovere le eccellenze agroalimentari del nostro territorio, la Clai è protagonista nel programma del Baccanale con due tipi di iniziativa: da un lato “Vini e sapori in villa”, dall’altro una vera scuola di cucina, alla Macelleria del Contadino di vicolo Inferno, domenica 17 e domenica 24 novembre, per imparare alcuni segreti per cucinare al meglio le carni ed i salumi di qualità Clai.

L’iniziativa prevede la visita guidata a villa “La Babina”, con il suo parco storico e l’antico edificio che oggi ospita il centro direzionale Clai, seguita da un pranzo che farà rivivere le atmosfere di inizio Novecento.
Il parco, inserito nel circuito Grandi Gardini Italiani che promuove un nuovo turismo culturale, ha un impianto di tipo paesaggistico e presenta le caratteristiche dei parchi ottocenteschi delle dimore signorili della pianura bolognese, con una quinta di verde perimetrale che circonda gli edifici ed ampi spazi a prato. Tra gli arbusti, è presente anche una bella collezione di ortensie e una collezione di rose. All’interno del parco si trova Villa “La Babina”, una antica casa di villeggiatura ristrutturata alla fine del Settecento, che conserva elementi architettonici e decorativi del periodo neoclassico. Nel 1999 la cooperativa Clai l’ha acquistato per utilizzare il complesso come centro direzionale, dopo accurati interventi di restauro.

Un ricco menu a pranzo
All’interno della villa verrà servito il pranzo, che conclude la visita, a base di vini e piatti tipici del territorio preparati da Valori & Sapori, la nuova società di servizi per catering e banqueting attivata dalla Clai. Il menu del pranzo prevede antipasto: budini di ricotta sfiziosi e  crostini di faraona marinata al Barbera; primo: risotto all’amarone con le amarene; secondo: brasato al vino rosso con salsa allo scalogno; contorno: dadolata di zucca al rosmarino e vino bianco; dolce: pere al cioccolato su salsa di vaniglia spruzzate con vino moscato. Come vini saranno serviti in abbinamento antipasti e primi: Chardonnay  Rubicone azienda agricola Ca’ Bruciata; in abbinamento secondo e contorno: Sangiovese Superiore Dop azienda agricola Ca’ Bruciata; in abbinamento al dolce: vino Moscato.
L’iniziativa è a pagamento e visti i posti limitati è obbligatoria la prenotazione (sig.ra Clara, tel. 0542 55738, ore ufficio).