Imola. Sono addirittura tre su sei gli assessori che stanno per lasciare la giunta guidata da Daniele Manca. Oltre ad Andrea Bondi e Marco Raccagna, nelle ultime ore si è aggiunta Monica Campagnoli che si sta preparando per un concorso pubblico. Con chi sostituirli? Pare ormai certo che al posto di Bondi all'Urbanistica andrà Davide Tronconi (che però deve sciogliere il nodo, ovvero un possibile conflitto di interessi, di essere pure presidente della Coop Bacchilega che edita il settimanale “sabato sera” e dovrebbe lasciare l'incarico che attualmente ha in Legacoop) così come che l'attuale segretaria della Cgil Elisabetta Marchetti entrerà nell'amministrazione comunale più o meno con le deleghe della Campagnoli oltre, forse, quella al Lavoro attualmente detenuta dall'assessore Mirco Cantelli spesso assente per i suoi impegni a Firenze.

Rimane scoperto l'incarico del Bilancio e del Personale che il sindaco Manca vorrebbe assegnare all'avvocato Carmela Cappello la quale però sta ancora meditando se accettare o meno. Se entrerà in giunta, si libererà un posto  nel consiglio di amministrazione dell'Acer dove potrebbe entrare l'ex segretario del Pd Fabrizio Castellari che per ora continua a restare in viale Zappi senza funzioni chiaramente definite. Un problema per il nuovo leader Marco Raccagna che deve formare la squadra che lo affiancherà entro una decina di giorni.

(m.m.)