Imola. Antenne all’assalto del quartiere Marconi. Sono ben tre le richieste per nuove installazioni per stazioni radio base di telefonia: nella rotonda in via Marzabotto dietro il Centro Leonardo, in via Marconi 60, sul tetto del palazzo con facciata in vetro, nel parco di via Andreini (precisamente nella zona parcheggio).
La notizia arriva dalla presidente del forum Marconi, Maria Pia Martignani, che sarà chiamato ad esprimere un  parere, chiaramente consultivo e non vincolante. Per due di queste (via Marzabotto e via Andreini) l'Ausl ha dato parere negativo “al fine di tutelare la salute dei residenti”, consigliando di trovare collocazioni diverse di quelle richieste.
Come al solito le scelte vengono fatte all’insaputa dei cittadini, poi si insapona tutto con una falsa partecipazione attraverso strumenti, come i forum, che non possono fare nulla e le cui decisioni sono unicamente consultive. Cosa che ha causato la grave crisi in cui versano e che sta portando all’esaurimento di questa esperienza.

Per discutere della questione con i cittadini il Forum Marconi ha convocato un incontro giovedì 5 dicembre, ore 20.30, allo Zoo Acquario di via Aspromonte.

Il problema antenne è comunque ricorrente e si è sviluppato con la comparsa dei telefonini e la loro crescita, che sta portando alla necessità di garantire coperture in ogni angolo del territorio. E recente il no dei cittadini di Zello per un ripetitore che doveva alzarsi nei pressi del campo sportivo e ora un no arriverà presumibilmente anche dai cittadini del Marconi. No che non sono vincolanti, come non è vincolante il parere dell’Ausl. L’ultima parola spetta comunque all’Amministrazione comunale e al sindaco in quanto primo responsabile della salute pubblica. Un bel banco di prova anche per il nuovo assessore all’Ambiente, appena insediato, Davide Tronconi. Un’occasione per far capire se l’aria è cambiata oppure se si continua sulla stessa falsariga del passato, dove di fronte a poteri forti i no faticano ad emergere.