Imola. E' attesa per il 29 novembre al centro sociale La Tozzona la relazione del neosegretario del Pd di viale Zappi Marco Raccagna che individuerà anche i nomi della segreteria. E' prevista la presenza dei maggiorenti del partito, sia renziani, sia cuperliani con qualche briciola ai civatiani. Ci sarà senza dubbio il sindaco di Imola Daniele Manca, il suo vice Roberto Visani, la capogruppo in Regione Anna Pariani, l'on. Daniele Montroni, il sindaco di Castel San Pietro Sara Brunori, i giovani Pietro Taraborrelli e Barbara Villa, probabilmente Franceschelli e i sindaci di Casalfiumanese Roberto Poli e forse di Fontanelice Vanna Verzelli. Un altro giovane consigliere comunale, Roberto Grementieri dovrebbe diventare segretario dell'Unione comunale di Imola, mentre i più anziani on. Bruno Solaroli e Nicodemo Montanari dovrebbero spontaneamente lasciare gli incarichi di maggior responsabilità. Nell'assemblea nazionale del Pd entreranno per i renziani Daniele Manca e Claudia Sermasi, mentre per i cuperliani Anna Pariani e Pietro Taraborrelli.

Entro breve poi dovrebbe chiarirsi la situazione all'interno del partitone di viale Zappi che attualmente, accanto al segretario Marco Raccagna, vede ancora a libro paga il “segretario emerito” Fabrizio Castellari. Due stipendi che incidono in odo pesante sulle casse del partito, quindi si dovrà trrovare al più presto una sistemazione per Castellari. In vista delle elezioni comunali della primavera 2014, la situazione pare esplosiva a Borgo Tossignano dove ci sono sostenitori di Paolo Sartiani e della madre dell'assessore Alessia Mortero, Se il Pd si dividesse in due o tre frazioni, il Movimento 5 stelle, che ha già il candidato Trevisan in lizza, potrebbe addirittura vincere.

(m.m.)