Imola. Diritti umani. Diritti umani in Colombia, ma diritti umani anche in Italia. Esperienze a confronto in una serata organizzata da “Oltre la siepe”. Appuntamento domenica 15 dicembre, ore 19 al centro sociale “La Stalla” (via Serraglio 20 a Imola).

Si comincia con interventi sul tema “Diritti umani. Colombia: specchio di un mondo che brucia”. La Colombia vista con gli occhi di Guido Cenni, cittadino imolese, operatore di pace a difesa dei diritti degli “ultimi della terra” stretti nella morsa tra narcos e multinazionali in un contesto in cui corruzione ed impunità costituiscono gli ingredienti del vivere quotidiano. Quale responsabilità abbiamo noi.
Interverranno Giovanni Pausini (Confcooperative Ravenna, ufficio Politiche agroalimentari e comunitarie) che illustrerà un progetto cooperativo per la Colombia; Sarah Magrini: (area Ambiente e Territorio, Sicurezza alimentare Coldiretti Emilia Romagna) che tratterà il tema delle infiltrazioni mafiose nella filiera agro alimentare, partendo da una ricerca della sua associazione; Valerio Zanotti (giornalista), promotore di CambiaVento, un progetto di autorganizzazione
e tutela di consumatori e produttori che si pone l’obiettivo di valorizzare l’economia locale, in un contesto di difesa della salute e dell’ambiente e di promozione di una cultura della legalità e di una economia solidale.
Interventi teatrali e letture a cura del gruppo “Tabù?” con la regia di Enrico Vagnini.

A conclusione della parte parlata vi sarà una cena di solidarietà a favore di “Oltre la siepe” per sostenere le numerose  iniziative che nel corso dell’anno vengono promosse a Imola grazie all’impegno di utenti, familiari, operatori dei servizi, cittadini ed associazioni. Insieme per salvaguardare un prezioso bene comune: la salute mentale. Il menù sarà confezionato con prodotti di “Libera Terra” a cura dell’associazione “Senegalesi Insieme”. L'evento si inserisce all'interno del progetto “Nessuno rimanga indietro” promosso dal Centro servizi di volontariato di Bologna (Volabo).

Per prenotazioni ed informazioni: Ennio cell. 3383874547 – sergio.ennio@gmail.com