Imola. Il Premio Innovami Start Up è riservato alle migliori imprese/progetti di impresa, ad elevato contenuto innovativo, che sono interessate a localizzarsi nell’incubatore Innovami entro tre mesi dalla data di comunicazione della premiazione.

Quattro idee su 13 gruppi proponenti sono state valutate positivamente per l’accesso all’incubatore: Junker, MH Energy, Buzzoole e Social Cities. Due di esse hanno ottenuto a pari-merito il Premio Innovami Start-up di 4.000 euro ciascuna: Junker e MH Energy. Inoltre a Junker è stato riconosciuto anche il premio speciale Hera di 2.000 euro per progetti di interesse ambientale – energetico. Il progetto ideato Junker consente infatti la creazione, grazie anche al contributo degli utenti, di realizzare una banca dati che raccoglie la tipologia di materiali di cui sono composti i prodotti acquistati e le modalità di smaltimento ottimali nel luogo in cui si trovano. Il servizio base identifica i prodotti tramite codici a barre e di classificazione dei materiali.

Mh Energy invece si occupa dello sviluppo e della commercializzazione di micro-centrali per la produzione di energia elettrica (20 Kw elettrici) da pirolisi del gas prodotto da cippato di legna. Il primo prototipo è già funzionante e ha come destinatari principali le imprese agricole che hanno a disposizione scarti di potature. L'impianto ha un minimo ingombro, è completamente automatizzato e con una soluzione “plug and play” consente l'utilizzo senza conoscenze tecniche specifiche. 

Su sollecitazione, il presidente del Con.Ami Stefano Manara ha dichiarato: “Cerchiamo di capire come accelerare i processi di crescita delle imprese che nascono da Innovami. Da parte nostra, mettiamo la volontà e la disponibilità economica di parte dei dividendi che percepiamo per aumentare l'occupazione giovanile”.