Imola. L'Unione sportiva imolese lotta ha vinto la medaglia d’oro a squadre alla Coppa Italia di grappling, che si è disputata a Ostia al Palafijlkam domenica 15 dicembre. Il team imolese ha partecipato con 7 atleti: Stefano Nardelli che si è aggiudicato anche un secondo posto nei veterans, Daniele Castellari, Gionata Zarbo, Michael Galeati, Emilio
Gentilini, Luca Palermino e Fernando Franco Neri che hanno anche vinto il bronzo.

Fila Grappling (Federation internationale des luttes associees) è il nome con cui viene definita una disciplina di lotta specializzata nel combattimento a terra e finalizzata alla sottomissione dell'avversario senza l'utilizzo delle percussioni ma tramite tecniche come strangolamenti, leve, chiavi articolari o prese dolorose. Queste tecniche vengono impiegate per mettere l’avversario in una posizione pericolosa per la sua incolumità fisica costringendolo ad ammettere, attraverso un segnale verbale o fisico (battere con la mano o con il piede sul corpo dell’avversario o sul tappeto), che non può liberarsi dalla presa senza ferirsi (e riconoscendo in questo modo la sconfitta). Altresì è possibile vincere in un combattimento guadagnando più punti tecnici (portando a terra o ribaltando da terra l'avversario, conquistando una posizione di dominio a terra o rimettendosi in piedi quando ci si trova a terra sotto all'avversario).