Borgo Tossignano (Bo). Ritorna il premio Mario Visani, istituito dall’Amministrazione comunale per ricordare la figura e l’opera del professore borghigiano sviluppatesi nell’insegnamento, nell’intensa attività di critico letterario nonché d’autore d’antologie di letteratura e educazione civica, di saggi, di poesie e curatore di riviste.
Il bando è rivolto a coloro che frequentano il quarto o quinto anno della scuola media superiore (scuola secondaria di 2° grado), che siano residenti nei comuni della provincia di Bologna oppure che frequentino gli istituti ubicati nel medesimo territorio provinciale. Viene assegnato per l’elaborazione di un saggio breve (cinque cartelle massimo), o una recensione di stile giornalistica (due cartelle massimo).

Il premio dell’importo complessivo di 520 euro, al netto delle ritenute di legge, sarà attribuito ai primi tre classificati nel seguente modo: 270 euro al primo classificato; 150 al secondo; 100 al terzo; Il Comune di Borgo Tossignano ha inoltre deciso di riconoscere un premio dell’importo di 200 euro all’istituto scolastico che partecipa al presente concorso con il maggior numero di concorrenti, purché non inferiore a cinque. In caso di parità di concorrenti fra più istituti scolastici, il premio verrà suddiviso in parti uguali.

La commissione giudicatrice è costituita da Renato Sartiani (assessore alla Cultura del Comune di Borgo Tossignano – Presidente), Raffaele Benni (presidente Cars), Giuliana Zanelli (saggista), Mario Faggella (già dirigente istituto superiore “Paolini-Cassiano” – Imola), Fabio Gambetti (dirigente del Liceo classico “M. Minghetti” – Bologna), Valerio Zanotti (direttore sito www.leggilenotizia.it), Paola Mita (archivista della biblioteca comunale di Imola).  I sette libri oggetto degli elaborati dei candidati sono: “Di tutte le ricchezze” (Stefano Benni – Ed. Feltrinelli, 2012), “Nel tempo di mezzo” (Marcello Fois – Ed. Einaudi, 2012); “La stanza del dipinto maledetto” (Corrado Spelli – Ed. Newton Compton, 2013), “Inutile tentare imprigionare sogni” (Caterina Cavina  – Ed. Marcos y Marcos, 2013), “Un prima di vivere” (Vittorio Venturi – Ed. Ibiskos, 2013), “E’ cruséri” (Carlo Falconi – Ed. Tempo libero, 2013), “Italia. Una storia d’amore” (Piero Meldini – Ed. Mondadori, 2012).

I lavori dovranno essere consegnati entro il 31 marzo 2014. In caso di invio mediante raccomandata A.R. la data di presentazione è comprovata dal timbro apposto dall’ufficio postale accettante. La seduta della commissione è fissata entro il 30 aprile 2014 per esprimere la valutazione finale. Il premio verrà consegnato entro il successivo mese di maggio, nel corso di una pubblica manifestazione, dal sindaco di Borgo Tossignano, o suo delegato, alla presenza dei famigliari del prof. Mario Visani.