Imola. “E' necessario  un nuovo Risorgimento, dare strumenti alle piccole e medie imprese per dare impulso all'economia. In una situazione di scarsa credibilità della politica e a spettacoli poco dignitosi in Parlamento, mettiamo a disposizione meccanismi di solidarietà per recuperare quote di mercato contro fenomeni di abusivismo” Così il direttore di Confartigianto Amilcare Renzi ha descritto l'accordo “non tradizionale” con la Banca di Imola che prevede la possibilità di accedere a finanziamenti agevolati grazie a un plafond di 5 milioni di euro che l'istituto bancari ha destinato a tale iniziativa. Rivolgendosi a Confartigianato Assimprese, gli imprenditori potranno chiedere un finanziamento chirografo da un minimo di 10mila a un massimo di 100mila euro, a un tasso di interesse convenzionato, la cui entità varia in funzione delle classi di rischio. Il finanziamento, da restituire a rate mensili, potrà avere una durata minima di 36 mesi e massima di 60. Le richieste saranno esaminate in ordine cronologico fino all'esaurimento del plafond.

“Anche noi siamo una piccola bottega del credito e vogliamo stare vicino a chi ha voglia di lavorare – ha detto il direttore della Banca di Imola Sergio Zavatti -. Vogliamo cambiare nella logica di un mutamento della realtà avvenuto nel 2011. I tassi che applicheremo, guardando di volta in volta le caratteristiche delle imprese che si presenteranno ai nostri sportelli, saranno inferiori almeno dell'1% al nostro prestito obbligazionario che si attesta al 3,25%”.

Gli investimenti possono essere retroattivi a partire dal 1° gennaio 2013 e gli interventi devono riguardare la sede dell'azienda o una sua unità locale in provincia di Bologna. Le spese e gli investimenti sono finanziabili al netto dell'lva. La concessione del finanziamento è subordinata alla valutazione del merito creditizio da parte della Banca di Imola e le richieste potranno usufruire dell'intervento in garanzia di un consorzio fidi. Il modulo per fare richiesta e reperibile sul sito www.confartigianato-assimprese.it e nelle filiali della Banca di Imola. Le domande possono essere presentate agli uffici di Confartigianato Assimprese fino ad esaurimento del plafond disponibile. Per ulteriori informazioni: Confartigianato Assimprese,  tel. 054242112, Banca di Imola: tel. 0542640244.

(m.m.)