Imola. Un occhio elettronico controllerà chi entrerà in centro storico. Infatti, dopo la fase di sperimentazione, da sabato 1 marzo entrerà in funzione il Sistema automatico di controllo degli accessi alla Ztl ed Area pedonale con 4 portali (Emilia/Bughetti; Appia/Cavour; Selice/Emilia; Morelli/Emilia/Marsala).
“Da un punto di vista delle aree interessate alla zona pedonale ed alla Ztl del centro storico non cambia nulla – spiegano  Elisabetta Marchetti, assessore al Centro storico, Davide Tronconi, assessore alla Viabilità e Roberto Visani, assessore alla Polizia municipale -. L’unica differenza consiste nella modalità del controllo degli autorizzati all’ingresso, che dall’1 marzo verrà effettuato automaticamente attraverso le telecamere, in funzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, mentre fino ad oggi il controllo è effettuato attraverso la presenza degli agenti di Pm”.

Cittadini e imprese saranno avvisati con una lettera inviata da Area Blu, nella quale si comunicherà anche che tutte le autorizzazioni in essere ed in scadenza il 31 gennaio sono prorogate automaticamente al 28 febbraio prossimo, ultimo giorno in cui valgono gli attuali permessi cartacei. Poi il tutto verrà esaminato dall’occhio delle telecamere, che avranno immagazzinato tutti i dati degli aventi diritto all’accesso. Cittadini e imprese saranno invitati a far pervenire gli aggiornamenti ad Area Blu entro il 15 febbraio prossimo.

“La scelta di prorogare di un mese l’avvio del nuovo sistema automatico di controllo, condivisa anche dalle associazioni economiche, è stata compiuta per evitare di inviare in dicembre a imprese e cittadini la lettera di richiesta della documentazione aggiornata. Questa scelta è stata fatta proprio per non creare disagi a chi opera, vive e lavora in centro storico in un periodo particolarmente importante per gli esercizi commerciali come quello natalizio – sottolinea l’assessore Marchetti -. Per le prossime settimane programmeremo vari incontri per informare dell’avvio del sistema automatico, che di fatto non modifica la situazione attuale, ma al contrario in alcuni casi come per lo scarico delle merci allargherà la fascia oraria di accesso”.

L'attivazione dei portali dà attuazione alla terza fase del progetto di “Riorganizzazione della distribuzione delle merci in centro storico ad Imola”, dopo che nelle due fasi precedenti si era proceduto alla riorganizzazione delle aree di sosta commerciali. Il costo complessivo del progetto è di €. 955.700,00 (Iva compresa) di cui €. 355.400,00 finanziati dalla Regione Emilia Romagna con le risorse dedicate agli accordi sulla qualità dell'aria ed il resto con risorse proprie del Comune di Imola;  il Comune ha poi incaricato Area Blu della realizzazione del progetto. I lavori realizzati consistono nell’incremento e ridislocazione delle aree di carico e scarico nel centro storico; ridefinizione delle fasce orarie di accesso alla Ztl ed Area pedonale; servizio di van schering per il trasporto in centro delle merci con veicoli a basso impatto ambientale  (ibridi od a metano gestiti da area blu); piazzole di carico e scarico a prenotazione in Ztl ed Ap e sistema di gestione (3 situate in via XX settembre, via Morelli e via Appia); sistema automatico di controllo degli accessi alla Ztl ed Ap con 4 portali (Emilia/Bughetti; Appia/Cavour; Selice/Emilia; Morelli/Emilia/Marsala); sistema di rilevazione (solo numero e tipologia, no targa) dei veicoli che accedono al centro storico con 4 portali (Emilia/Caterina Sforza; Bixio/Rivalta/Saffi interno; Appia/Galeati; Emilia/Piazza Mirri).