Massa Lombarda (Ra). A Massa Lombarda sono state indette per il 9 febbraio le primarie di coalizione del centro sinistra per scegliere il candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative del 25 maggio. Non sono mancati gli sgambetti e i colpi bassi.

Massa Lombarda (Ra). A Massa Lombarda sono state indette le primarie di coalizione di centro-sinistra per individuare  il candidato che rappresenterà la coalizione alle prossime elezioni amministrative del 25 Maggio 2014. Il partito di maggioranza, il PD, ha prima di tutto consultato il proprio gruppo dirigente: sono emersi tre nomi: Daniele Bassi (24 voti), Carolina Ghiselli (14 voti) Pier Giorgio Missiroli (13 voti). Solo successivamente si è appreso che fin dallo scorso agosto si era fatto avanti un altro candidato, Carlo Alberto Senatore, ma di questa autocandidatura il PD non è mai stato informato.

Ai nastri di partenza (per la raccolta delle firme) si sono dunque presentati Daniele Bassi, Pier Giorgio Missiroli e Carlo Alberto Senatore (Carolina Ghiselli ha rinunciato).

Tutti e i 3 candidati hanno superato la soglia richiesta (Bassi 334, Missiroli 216, Senatore 99).

Il numero delle firme raccolte e la partecipazione alle iniziative dei tre candidati sono state molto alte, c’è stato quindi un elevato interesse da parte della cittadinanza a seguire queste primarie e, secondo noi, il 9 febbraio andranno a votare non solo le 1400 persone che sono andate a votare per eleggere il segretario nazionale, Matteo Renzi, ma un numero superiore.

(Giada Melis e Chiara Maretti)