Imola. Aveva deciso di farla finita. Ma l'intervento dello zio e di una volante della polizia sono riusciti a farla desistere dai suoi intenti suicidi. La sera del 5 febbraio, verso le 22.30, una donna di 42 anni ha fermato l'auto nelle vicinanze del ponte sul Santerno che porta verso Faenza e ha cominciato a sporgersi prima sul parapetto di destra, poi su quello di sinistra. Sul posto, è intervenuto lo zio che ha cercato di far ragionare la nipote. I due stavano ancora discutendo quando è arrivata la polizia che, vista la scena, si è fermata e ha contribuito, parlando pacatamente, a fare desistere la 42enne dai suoi intenti riportandola a casa dei genitori con i quali vive.