Imola. Chiedo aiuto! Non riesco a capire cosa stia succedendo in questa città. Questa mattina, di buon ora ho parcheggiato in via Aspromonte accanto allo Zoo Acquario. Ho visto persone al lavoro in un lato del parcheggio. Subito non ho capito poi una telefonata mi ha chiarito il tutto: “Stanno montando un’altra antenna di telefonia”.
Ma come? L’assessore Davide Tronconi non aveva detto che si fermava tutto in attesa di un fantomatico Piano antenne? Avevo capito male io? Aiutatemi! Tra l’altro quest’ultimo traliccio viene montando in un’area pubblica.
Forse non avevo capito che oltre alle sette antenne incriminate ce n’erano altre già in rampa di lancio con il permesso scritto, oppure alcune di quelle sette sono più belle delle altre allora si possono montare. Insomma sono in cerca di chiarimenti.

E spero li chiedano anche tutti quei cittadini che hanno firmato quella bella petizione con oltre 1000 firme. Va tutto bene? Basta la promessa di un piano antenne poi se queste spuntano come i funghi non importa più, tanto ci pensa il piano antenne?

Sinceramente diventa sempre più difficile credere alle parole “ufficiali”. L’impressione, netta, è che si dice una cosa e poi se ne fa un’altra. Si cerca di calmare le acque, poi, di soppiatto, si prosegue sulla strada intrapresa.

Ora attendiamo l’ennesima giustificazione. Perché ci sarà un perché. E sarà un perché giusto, che darà ragione a chi ha dato il permesso e a chi ha installato. Il tutto chiaramente sulla pelle dei cittadini, tanto loro contano poco e, se protestano, lo fanno sottovoce, in maniera civile.

Ma è civile il modo di comportarsi di lor signori?

(Valerio Zanotti)