Massa Lombarda (Ra). Ad aprire e chiudere il cartellone, il 22 febbraio e il 29 marzo, sono gli ultimi due appuntamenti della rassegna Musica al Carmine, la stagione “classica” del Carmine già inaugurata a gennaio con il duo Noferini-Cattani. Il 22 febbraio, infatti, sarà ospite il pianista Denis Zardi, pluripremiato in concorsi nazionali ed internazionali e considerato tra i più interessanti della sua generazione. Presenterà un programma che parte dal  romanticismo, con Chopin e Listz, per approdare a due compositori russi del Novecento, Scriabin e Rachmaninoff. La chiusura invece, sabato 29 marzo, è affidata al maestro Daniele Sabatani e agli undici componenti del giovanissimo Ensemble di percussioni degli allievi del conservatorio B. Maderna di Cesena: un concerto insolito, dai ritmi coinvolgenti e dalle inaspettate sorprese, anche melodiche,. che la famiglia delle Percussioni riesce ad esprimere.

 

La seconda rassegna affonda, invece, in pieno territorio jazz. Ormai da diversi anni Massa Lombarda ospita alcune tappe del festival regionale Crossroads, una delle principali manifestazioni sul jazz italiane. Due date di particolare rilievo a Massa Lombarda: l'8 marzo, come ormai da tradizione, si festeggia la festa della donna con una grande interprete femminile del panorama jazz italiano. Quest'anno è la volta di Maria Pia De Vito, camaleontica voce che  da tre decenni è al vertice del canto jazz italiano ed europeo, pluripremiata al Top Jazz,  instancabile esploratrice del linguaggio e degli stili musicali legati all’improvvisazione. Sarà accompagnata da una pietra miliare, Ares Tavolazzi, che, oltre alla fama raccolta come membro degli Area, è uno dei più stimati contrabbassisti del jazz italiano. Anche il secondo appuntamento di Crossroads, in programma mercoledì 19 marzo, è di quelli da non perdere, con il quartetto di Alessandro Scala, sassofonista ravennate, che per l'occasione ospita inella sua formazione un'assoluta star del jazz internazionale, Fabrizio Bosso, trombettista tra i più richiesti nel mondo, per un concerto il cui titolo promette bene: “viaggio stellare”.

 

Infine, nel cuore della scatola cinese del cartellone, il 14 e il 15 marzo, c'è la parte più contemporanea, più di frontiera di tutto il programma. Quasi a sorpresa, torna MassaSonora, la rassegna-meeting dedicata alla musica improvvisata di ricerca che quest'anno, con cadenza biennale, giunge alla sua quinta edizione. Pensata dall'Assessorato alla Cultura in collaborazione con il collettivo di musicisti El Gallo Rojo e organizzata grazie al contributo dell'Assessorato alla Cultura della Regione, la due giorni vuole spalancare un finestra sulla scena più “eterodossa” dell'improvvisazione, portando a Massa Lombarda i vari collettivi e etichette che in Italia affrontano con coraggio produzioni discografiche di ricerca. I concerti del meeting sono organizzati in orario serale alle ore 21 sempre al Carmine. Il 14 marzo la rassegna propone un trittico di concerti con: il progetto Luminal di Dimitri Sillato, di cui è prossima l'uscita del nuovo disco, il quintetto Rollerball che torna a colpire forte con la presentazione del loro stupefacente album dal titolo “Post Amen” e, infine, con la performance in solo del chitarrista-compositore Simone Massaron che presenterà Cannery Row. La seconda sera, invece, il palco sarà forse troppo stretto per il collettivo del Gallo Rojo, che al completo, darà vita ad una cavalcata ininterrotta di improvvisazione, con 14 brani scritti da ciascuno dei membri del collettivo e suonati in formazioni variabili, diversamente composte al momento fra i musicisti presenti, che vogliono festeggiare con questo concerto la cinquantesima produzione discografica della propria etichetta.

 

L'appuntamento è sempre alle 21, alla Sala del Carmine

 

Per informazioni e prenotazioni, contattare il Centro di Comunicazione e ascolto – URP di via Saffi 1, telefono 0545 985890

 

Il costo dei biglietti per la rassegna Musica al Carmine è di 7 euro (ridotto 5); per Crossroads è di 12 euro (ridotto 10) e per MassaSonora biglietto unico a 5 euro.