Imola. Sono 23 la imprese che hanno già aderito all’iniziativa “Bimbi In Centro” organizzata dalla Cna, sono circa 180 i bimbi che hanno passato momenti piacevoli e in compagnia quando è stato tenuto aperto 15 giorni di attività del servizio ricreativo di conciliazione. Per agevolare le famiglie nella fruizione serena del centro storico, la Cna ha pensato di lanciare l’idea di  un servizio ricreativo di conciliazione. 

Ora il progetto segna un ulteriore passo in avanti, trovando la sua collocazione definitiva presso un locale, posto al piano terra in piazza Matteotti 11, messo a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, da sempre attenta alle tematiche sociali del nostro territorio e anche in questo caso pronta a supportare le iniziative innovative. Tutte le famiglie che lo vorranno potranno continuare, sino a giugno il sabato e la domenica (quando saranno aperte le attività commerciali) ad affidare i propri figli, dai  tre anni in su, a personale qualificato del Solco (consorzio di cooperative sociali) con il quale potranno interagire con giochi ed intrattenimenti. Dopo la sospensione estiva (luglio – agosto) del servizio ricreativo a settembre riprenderemo l’attività rispettando i giorni ed orari di apertura previsti nel primo semestre di attività di “Bimbi in Centro”.

L'iniziativa, rivolta a tutta la cittadinanza, si inserisce nel percorso che da anni la Cna persegue per la rinascita e valorizzazione del centro storico e assume il duplice significato “commerciale”, ossia nell’essere vicino alle imprese (organizzando per loro un nuovo servizio che può valorizzare la loro attività) e “sociale”, ossia essere al fianco delle famiglie. Come contributo all’iniziativa verrà richiesto 2 euro all’ora per ogni bambino che usufruirà del servizio, se però i genitori avranno fatto acquisti presso uno degli esercizi che hanno aderito al progetto, il servizio sarà gratuito, in modo di dare valore aggiunto alle attività che hanno creduto in questo progetto.