8 marzo: festa della donna. Tante le iniziative in programma a Imola e nel Circondario. Già in questi giorni numerose le Associazioni e le Istituzioni che propongono momenti di incontro su temi diversi per riportare all’attenzione la condizione e i saperi delle donne. Si inizia il 6 marzo alle ore 19 all’hotel Donatello in via Rossini 25 con una tavola rotonda promossa dal Coordinamento Donne Cgil e Spi-Cgil sul tema “Il mestiere delle donne oggi”.


Sabato 8 marzo

Fitto il calendario nella giornata dell’8 : dalle 13 in poi l’Associazione Trama di Terre, via Aldrovandi 31, riapre la Cucina Abitata, spazio conviviale e di incontro interculturale delle donne dove sperimentare la preparazione di cibi interculturali. Pranzo a buffet con assaggi dal mondo e merenda alle 16 con assaggi di the e biscotti.
Alle 16 Università Aperta propone una conferenza di Chiara Ricci su “Anna Magnani. Vissi d’arte. Vissi d’amore” presso la Sala delle Stagioni, via Emilia 25.
 Si prosegue con la rassegna “Marzo delle donne” a cura dell’Associazione Tilt: alle 17,45  va in scena “Speppla del nostro cuore” di Andrea Scala presso il Teatro Lolli, via Caterina Sforza 3 (tessera socio Arci per l’ingresso).
Alle 19 ci si sposta a L’Altro Cafè, P.le Vittime lager nazisti, per la performance di teatro danza “Sexum de Generis/Work in progress” (1° parte) a cura della Compagnia spettacoli PaNTaRIA.
La giornata si conclude con la presentazione del libro “Mia per sempre” quando lui uccide per rabbia, vendetta, gelosia di Cinzia Tani. Incontro con l’autrice a cura di Focus D Imola. Appuntamento presso la sala S. Francesco della Biblioteca comunale di Imola, via Emilia 80.
Alle 21 presso l’Agriturismo “La Rondinella” (Dozza), cena con serata musicale di Dubiduo dedicata alla musica femminile con Valentina Monti (voce) e Dagmar Benghi (chitarra).
Dall’8 al 29 marzo nel Loggiato di Palazzo Malvezzi-Hercolani, di Castel Guelfo in via A.Gramsci 10, si celebra la figura femminile nella filatelia.
La mostra vede protagoniste le donne passate alla storia per le loro imprese, il loro coraggio e le loro capacità. Immortalate in un francobollo scrittrici, artiste, aviatrici, dive del cinema, poetesse, cantanti, scienziate, sante, regine…
La mostra resta aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e il sabato dalle 8.30 alle 12.00.
Per le scuole sono previste visite guidate su prenotazione.
L’evento è promosso dal Comune di Castel Guelfo e curato da“Il Mosaico cooperativa sociale”. Collezioni di Roberto Dirani e Davide Minardi.

Domenica 9 marzo
Museo di S. Domenico, via Sacchi 4: alle 17.30 visita guidata gratuita Lavinia Fontana “pittora singolare”.
 Alle 19 presso L’Altro cafè, 2° parte della performance di teatro danza “Sexum de Generis/Work in progress a cura della Compagnia spettacoli PaNTaRIA.
Si chiude alle 21 con Musica per le donne nei concerti della domenica con Free Opera Trio presso l’Auditorium della Scuola di Musica Vassura-Baroncini, via F.lli Bandiera 19.

Martedì 11 marzo
Alle 20.30 presso il centro sociale “La Stalla”, via Serraglio 20b,  presentazione del libro “ Una mamma con le ali” di Rosaria Greco, incontro con l’autrice a cura dell’Associazione “Per le donne”. Presso la Biblioteca comunale di Imola alle 20.30 serata di letture al femminile “Leggere donna” con Marina Sangiorgi e Muriel Pavoni.
Sabato 15 Marzo
Per la rassegna “Marzo delle donne” a cura dell’Associazione Tilt presso il Teatro Lolli sono di scena alle 17.45 Enzo Vetrano e Stefano Randisi  con “Totò e Vicè”, di Franco Scaldati (tessera soci Arci per l’ingresso).

Sabato 22 marzo
Alle 14.30 presso MetroPantaria, via Cavour 58, “Sexum de Generis Lab”, laboratorio di danza urbana a cura della Compagnia spettacoli PaNTaRIA, mentre alle 17.45 per la rassegna “Marzo delle donne” al Teatro Lolli “Niente, più niente al mondo” monologo per un delitto di Massimo Carlotto , con Giuseppina Randi, regia di Carlo Massari.

Domenica 23 marzo
Alle 21 Musica per le donne nei Concerti della Domenica: Recital pianistico a 4 mani presso l’Auditorium della Scuola di Musica Vassura-Baroncini.

Martedì 25 marzo
Alle 21 la Biblioteca comunale di Imola ospita “Scrivere a Imola: Luisa Manzoni”, con Luisa Manzoni e Luciano Poli.

Giovedì 27 marzo
Dalle 8 alle 11 e dalle 18 alle 19 nel centro storico di Imola “Not Me/giornata mondiale del teatro” performance e incursioni teatrali a cura di PaNTaRIA.

Venerdì 28 marzo
Alle 21 va in scena al Teatro Lolli “Piena di grazia”, spettacolo laboratorio di teatro per donne “Non voglio mica la luna” condotta da Fulvia Lionetti promosso dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Imola e da Seacoop.

Sabato 29 marzo
Presso il Teatro Lolli alle 17.45, “ HYBRIS#2” esito del laboratorio teatrale vedo, sento, parlo, Teatri di violenza di Reina Saracino a cura dell’associazione Tilt (tessera Arci per l’ingresso)

Sabato 5 aprile
Il circolo “Fiorella Baroncini”, Università Aperta e l’Associazione “Per le donne” organizzano alle 15 presso la Sala delle Stagioni, via Emilia 25 , l’incontro “Una ragazza imolese…per sempre”, ricordo di Elda Mongardi a cura di Claudia Dall’Osso.