Medicina. Il Pd rischia di perdere una delle sue roccaforti nella Bassa dove i sostenitori del Movimento 5 stelle (38% alle elezioni politiche) sono in attesa della certificazione che potrebbe arrivare nei prossimi giorni quando è previsto un comizio di Vito Crimi, ex capogruppo dei grillini al Senato. La lista di 16 candidati al consiglio comunale è già pronta con più donne che uomini e una candidata a sindaco che dovrebbe essere Kim Bishop, già capogruppo di Medicina alternativa e incisiva oppositrice del sindaco Pd Onelio Rambaldi per cinque lunghi anni senza mai fargli sconti.
Il fronte del centrodestra per ora non è unito e l'unico personaggio che finora si è schierato è il consigliere Francesco Landi, vicino a Maurizio Lupi e quindi ad Angelino Alfano. Ma il Pd deve guardarsi anche alla propria sinistra dove Rifondazione comunista e il Psi paiono interessati a marciare insieme contro l'attuale giunta dopo aver combattuto dure battaglie per l'ambulanza del 119. E Sel non ha ancora preso decisioni precise.

(Massimo Mongardi)