Imola. Scade alle 12 di martedì 15 aprile il bando per la programmazione e gestione delle attività cinematografiche nel cortile maggiore della Rocca Sforzesca (684 posti a sedere), e nel Teatro comunale dell’Osservanza (448 posti a sedere).

“Questo bando presenta alcune novità – sottolinea l’assessore alla Cultura, Elisabetta Marchetti -. Innanzitutto per la prima volta facciamo un bando unico per le attività cinematografiche, estiva, in rocca, e per quella invernale, nel teatro dell’Osservanza. Poi, viene aumentata l’offerta, con un ampliamento del periodo di attività in estate e l’aumento del numero di giornate durante la settimana in quello invernale, con una nuova possibilità di proiettare eventi in diretta da altri teatri, musei, e via dicendo”.

Detto che né la rocca né il teatro dell’Osservanza dispongono di un proiettore e che chi vincerà dovrà attrezzare gli spazi con tecnologie di proiezione adeguate alle metrature dei luoghi, l’assessore Marchetti sottolinea poi un altro aspetto tecnico molto importante: “chi vincerà la gara dovrà avvalersi di nuovi proiettori con tecnologia digitale, in quanto i film non sono più distribuiti in pellicola”.

 Nel cortile maggiore della Rocca Sforzesca si svolgerà l’attività cinematografica estiva, che dovrà svolgersi nel periodo luglio-settembre di ogni anno, anticipando l’inizio della rassegna al primo di luglio fino al 5 settembre di ciascun anno. Di anno in anno, a seconda delle scelte e dei programmi dell’Amministrazione comunale, il periodo previsto potrà essere ampliato sia in apertura che in chiusura. All’interno del periodo l’Amministrazione si riserva di poter utilizzare gli spazi per attività promosse dall’Ente in misura non superiore a n. 6 giornate.

Sarà compito dell’ente comunicare all’aggiudicatario le date precise entro e non oltre il 15 maggio di ogni anno. Il calendario definitivo della rassegna estiva dovrà essere presentato entro il 1° giugno di ogni anno.

Nel teatro comunale dell’Osservanza si svolgerà l’Attività cinematografica invernale, che dovrà svolgersi nel periodo da gennaio ad aprile e da ottobre a dicembre di ogni anno, nei giorni di mercoledì e giovedì, per un massimo di n. 52 giornate annue. Inoltre, nel periodo sopra indicato, si concede la disponibilità della struttura per un sabato e una domenica ogni bimestre, per un massimo di n. 8 giornate complessive (n. 4 sabati + n. 4 domeniche).

Le giornate di utilizzo del teatro comunale dell’Osservanza da parte dell’aggiudicatario dovranno essere comunicate con un anticipo di almeno 40 giorni dalla prima data utile.

E’ interesse dell’Amministrazione comunale proporre alla cittadinanza il maggior numero possibile di eventi in diretta o in differita via satellite (a titolo esemplificativo: dirette da teatri, musei, arene e stadi per concerti di musica leggera, arene e stadi per eventi sportivi, musicali, ecc) che sono fruibili attraverso l’utilizzo di tecnologie digitali.

La durata dell’affidamento è stabilita in anni 4, fino al 31 maggio del 2018, rinnovabili, a condizione che il servizio sia reso in modo soddisfacente e continui a risultare necessario, per un periodo massimo di ulteriori quattro anni, agli stessi patti e condizioni, con successivo provvedimento, se e in quanto compatibile con la normativa vigente.

I concorrenti dovranno certificare, fra l’altro, di avere esperienza di almeno 3 anni continuativi nell’ultimo quinquennio (2009/2013) nella gestione di rassegne cinematografiche in spazi con agibilità non inferiore a 200 (duecento) persone.

Le operazioni di gara saranno svolte da apposita Commissione presso i locali del Comune, alle 9 del giorno 16 aprile.

Il bando completo può essere scaricato dal sito internet del Comune di Imola http://vivere.comune.imola.bo.it/alboPretorio/index.cfm?wazione=vis&wid=8333