Dozza. Sabato 29 marzo alle 15 presso la Cava Pianelli (Via Croce Conta – Dozza), si svolgerà l’edizione 2014 dell’iniziativa “Un Albero per Ogni Nato”. La Legge n. 113/1992 prevedeva l’obbligo per i Comuni di residenza di porre a dimora un albero per ogni neonato a seguito della relativa registrazione anagrafica. Pur non essendo più obbligatorio per il Comune di Dozza (un ente con popolazione inferiore a 15mila abitanti), l’amministrazione comunale ha deciso di proseguire comunque con questa iniziativa, disponendo la messa a dimora di 121 piante tipiche dei nostri luoghi, tipo aceri, carpini, frassini, querce, tigli, in numero pari ai nati negli anni 2012 e 2013 residenti nel Comune di Dozza.

La messa a dimora delle piante verrà effettuata con la collaborazione dei volontari dell’Associazione Nazionale Alpini, Gruppo di Dozza. Sono stati invitati a partecipare i genitori e i bimbi nati negli anni 2012 e 2013 e ogni pianta sarà contrassegnata con un numero corrispondente al nome del bambino a cui la stessa è dedicata. Verrà inoltre  consegnata  a tutti una pergamena  personalizzata  a ricordo della partecipazione  alla manifestazione.

Si è deciso di proseguire con questa iniziativa perchè assume una duplice valenza: festeggiare la nascita di nuovi cittadini e allo stesso tempo dare un segno concreto che la qualità della vita è strettamente legata a quella della natura e  rilanciare l'importanza che il verde assume per la comunità tutta. Proprio per questo le piante sono state sempre collocate nella Cava Pianelli che, una volta dismessa, sarà interessata da un composito e complesso progetto di rinaturalizzazione.