Due iniziative per rafforzare sul territorio imolese la lotta contro la malavita organizzata. La prima è prevista giovedì 3 aprile alle 20.30 al palazzetto dello Sport di Castel Guelfo con l'intitolazione dell'asilo nido comunale a Lea Garofalo, mamma, testimone di giustizia, vittima di 'ndrangheta. Sarà presente don Luigi Ciotti, fondatore e presidente di Libera.
 
Domenica 13 aprile alle 20.30, al teatro comunale di Dozza, va in scena “Canti e cunti contro le mafie”, una serata che unisce testimonianze, teatro e musica. Alle 20.30 “Mal di mafie”, estratto dello spettacolo per ragazzi di Teratroeducativo.it. A seguire incontro con Enrico Colajanni (co-fondatore di “Addio Pizzo” e presidente dell'associazione anti-racket Libero Futuro di Palermo), Antonio Monachetti (referente Libera Bologna), Gian Paolo Commissari (Banca Etica, filiale di Bologna). Coordina Valerio Zanotti, direttore di www.leggilanotizia.it.
In conclusione spettacolo “Rosa canta e cunta”, concerto sottotitolato di Taléa dedicato a Rosa Balistreri, cantante e cantastorie italiana, siciliana, con Annalisa Cantàro (voce),  Rocco Casino Papia (corde, oggetti, voce, loop).