Imola. Ci saranno quasi cerrtamente anche gli alfieri della Ferrari Fernando Alonso e Kimi Raikkonen alla grande manifestazione che si sta preparando all'autodromo “Enzo e Dino Ferrari” dal 30 aprile al 4 maggio nell'anniversario dei vent'anni dalle tragiche morti di Ayrton Senna e Roland Ratzenberger. Il “grande vecchio” del giornalismo motoristico Ezio Zermiani è al lavoro per preparare un evento con i fiocchi (i contatti con la Ferrari sono costanti con il direttore sportivo, l'imolese doc Stefano Domenicali) che convoglierà nel circuito del Santerno tre grandi amori del campione brasiliano: i kart, una gara podistica e una in bicicletta. E' probabile pure che sfrecceranno in pista alcune Formula Uno riportando a Imola i rombi dei tempi d'oro e hanno assicurato la loro presenza pure assi del passato recente quali Alain Prost, Renè Arnoux e Gherard Berger il giorno nel quale verrà inaugurato il museo dedicato a “Checco Costa”. Come è noto, Senna cominciò con i kart partecipando a parecchie gare in Italia che fecero notare in lui la stoffa del campione, in secondo luogo amava correre per rilassarsi e non disdegnava la bicicletta.

In occasione della gara ciclistica del 4 maggio saranno presenti come testimonial d'eccezione Francesco Moser, Vittorio Adorni campione iridato proprio a Imola nel 1968 e Davide Cassani ora commentatore tv attento ed esperto. Naturalmente non ci saranno solamente gare, ma pure convegni, uno in particolare all'hotel Castello (a Castel San Pietro) dove il campionissimo amava trascorrere e rilassarsi i giorni prima del Gp di San Marino. Insomma, sarà una kermesse che offrirà tanti spunti di interessi per gli appassionati della Formula Uno e in particolare di un indimenticabile pilota con il casco verde-oro come la bandiera del suo Brasile.

(Massimo Mongardi)