Imola. La giunta e i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno raggiunto un'intesa sul bilancio 2014 che sarà votato nei prossimi giorni in consiglio comunale. Soddisfatto il sindaco Daniele Manca: “Poiché il 2014 sarà un anno nel quale la crisi economica produrrà ancora pesanti ricadute sul piano sociale, dell’occupazione e delle risorse pubbliche, rimarchiamo l’importanza dell’accordo sottoscritto. In particolare, la giunta e le organizzazioni sindacali sottolineano la volontà di salvaguardare le fasce più deboli della popolazione, attraverso strumenti come il fondo per l’affitto (confermato anche per il 2014) e un fondo sperimentale da 250mila euro per l’abbattimento di Tasi, Tari e addizionale Irpef. L’accordo conferma, inoltre, la scelta della concertazione come metodo per affrontare i problemi del governo locale e l’impegno a proseguire il confronto per quanto riguarda le modalità di erogazione di agevolazioni e contributi”. La maggioranza formata da Pd e Fornace Viva applaude all'accordo e lancia frecciate all'indirizzo di alcune forze politiche di opposizione che, a loro avviso, non sarebbero propositive.